TIM e Vodafone vi offrono la migliore esperienza mobile in Italia, secondo questo report (foto)

TIM e Vodafone vi offrono la migliore esperienza mobile in Italia, secondo questo report (foto)

Tutela, un organo indipendente che si occupa di analisi di qualità delle reti e che ha quartier generale in Canada, ha realizzato un interessante report sulla qualità della rete degli operatori italiani. Ciò che ne è emerso a grandi linee è che TIM e Vodafone sono gli attori che offrono la qualità più alta sotto diversi aspetti. Andiamo a vedere i risultati nel dettaglio.

Il team di Tutela ha fissato una soglia denominata Excellent Consistent Quality, la quale è equiparabile ad avere una rete che ci permette di vedere in streaming video in Full HD, effettuare videochiamate di gruppo o giocare online in modalità multiplayer. Il grafico qui sotto riassume le performance dei diversi operatori italiani in relazione alla soglia fissata da Tutela: TIM e Vodafone risultano essere i migliori con performance identiche, a seguire troviamo in ordine Wind, Iliad e 3 Italia.

Un quadro molto simile si presenta prendendo in analisi le velocità medie di download fatte registrare dalle reti dei cinque operatori esaminati: il grafico in basso mostra che Vodafone ha fatto registrare la mediana più alta a 16,6 Mbps, immediatamente seguita da quella di TIM a 16,4 Mbps. Come sopra, seguono in ordine Wind, Iliad e 3 Italia.

Anche considerando la latenza di rete la situazione cambia pochissimo: Vodafone si conferma per minore latenza, seguito subito dopo da TIM. Wind, Iliad e 3 Italia seguono nell’ordine ma relativamente staccate di almeno 10 ms.

La situazione appare leggermente diversa analizzando le velocità di upload fatte registrare dai vari operatori in esame: TIM comanda questa categoria con una mediana pari a 5,7 Mbps, ma è seguita da Wind ed Iliad, mentre Vodafone si deve accontentare del quarto posto, sopra soltanto a 3 Italia.

Tutti i dati che avete visto nei grafici proposti si riferiscono alle performance dei cinque operatori nelle zone di maggior copertura (quelle che vedete nella mappa qui sotto). Tutela ha anche elaborato gli stessi dati considerando tutto il territorio nazionale, con risultati pressoché identici. Trovate queste e altri dettagli nel report completo disponibile a questo indirizzo.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: