L’esports, virtuale e Arcade: il mix perfetto di Namco con Super Mario Kart

L’esports, virtuale e Arcade: il mix perfetto di Namco con Super Mario Kart

Les Cinémas Pathé Gaumont e Bandai Namco Amusement Europe hanno celebrato il debutto del più grande portale europeo Vr Zone con diversi influencer a Marsiglia, in Francia.

Per celebrare ufficialmente il lancio della nuova sede di gioco presso l’ormai pienamente operativo Europacorp La Joliette, a Marsiglia, la catena francese leader nel panorama dell’intrattenimento, Pathé Gaumont Cinemas, ha celebrato una serata Vip in cui sono state presentate le esperienze di realtà virtuale create da Bandai Namco nel suo portale Vr Zone, l’unico esempio nel suo genere nel paese.

Un portale Vr Zone è la più piccola delle due opzioni di realtà virtuale offerte da Bandai, che richiede uno spazio di 130 metri quadrati r un minimo di tre titoli, mentre la variante Vr Zone più grande richiede oltre mille metri quadrati e offre sei esperienze diverse.

Tra il pubblico presente c’erano ospiti speciali e influencer francesi molto popolari sui social media come Oiseau Tyson e Bengous, oltre al sei volte campione del mondo di Super Mario Kart, Florent “Neo” Lecoanet.

Nonostante alla fine abbia conquistato il primo posto almeno due volte durante la serata, l’atleta di esports Lecoanet è riuscito a raggiungere il terzo posto nel suo primo tentativo di Mario Kart Vr. “È estremamente coinvolgente, anche più di quanto pensassi”, ha detto. “Quando voliamo nel deltaplano, abbiamo il vento che ci soffia in faccia, dobbiamo prendere gli oggetti in aria e guidare allo stesso tempo. È diverso rispetto al gioco originale ma è davvero fantastico!”

La versione in realtà virtuale del videogame di grande successo è progettata per bilanciare il gameplay e mantenere le corse competitive, offrendo a coloro che sono in ritardo la possibilità di rallentare i loro avversari usando l’ormai classica arma Mario Kart buccia di banana, oltre alle conchiglie verdi e ai martelli, come ha potuto sperimentare anche la stella di Snapchat Bengous: “E’ stato intenso”, ha spiegato, “I sensori ti consentono di catturare cose e inviarle ad altri e la sensazione non è la stessa di quando giochi su una console a casa. È folle mettersi direttamente nella pelle di un personaggio. Sei davvero in un kart con una visione a 360 gradi e, francamente, è  migliore. Vorrei la stessa macchina a casa, se non fosse un po’ costoso”.

I vantaggi di attività basate sulla posizione come quelle descritte nel portale Vr Zone da Bengous sono il risultato dell’investimento che Bandai Namco ha realizzato su tale tecnologia, creando un’esperienza tattile completa che rimane accessibile ai consumatori.

Oiseau Tyson, altra celebrità locale di Snapchat, ha commentato così l’esperienza: “Non avrei mai pensato che il gioco virtuale sarebbe stato così ben fatto. Non conoscevo i giochi virtuali, li ho appena scoperti qui. Non mi piacciono troppo i giochi ma, onestamente, penso che potrei diventare dipendente”.

Il portale Vr Zone di Marsiglia offre oggi quattro titoli: Mario Kart Vr, Hospital Escape Terror, Argyle Shift e The Big Fear of Heights Experience.

“Il clamoroso successo dell’evento Pathé Gaumont Cinemas Vr dimostra l’interesse acuto e crescente della Francia per le tecnologie virtuali e segna l’inizio del nostro viaggio nel paese”, spiega Matt Bradley, responsabile del progetto Vr per Bandai. “Aspettatevi il rilascio di molte altre esperienze innovative e aperture del portale Vr Zone in futuro.”

L’articolo L’esports, virtuale e Arcade: il mix perfetto di Namco con Super Mario Kart proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: