Recensione MacBook Pro 16, quello che stavate aspettando

Recensione MacBook Pro 16, quello che stavate aspettando

L’ultima generazione di MacBook Pro non è stata sicuramente la più fortunata e, proprio per questo motivo, il nuovo MacBook Pro 16 è stato probabilmente il MacBook più anticipato di sempre, quello su cui si è creato il maggior hype e quello per cui i rumors si sono sprecati per mesi; tanto che il suo annuncio (qui il nostro articolo con le prime impressioni) è stato sostanzialmente solo una formalità. Poco male, Apple era in un certo senso chiamata a riscattarsi per le prestazioni altalenanti delle ultime generazioni e ha così pensato di accontentare gli utenti nella maniera più naturale possibile: ascoltando le loro lamentele e lavorando per migliorare proprio gli aspetti meno riusciti dei modelli precedenti.


Ecco sostanzialmente come nasce il nuovo MacBook Pro che è proprio per questo motivo il MacBook che stavamo aspettando e che in tanti avevano idealmente già messo nel carrello ancor prima che diventasse realtà. Io lo sto usando da un paio di settimane e ho potuto saggiarne le capacità nelle situazioni più disparate. Come sarà andata? Ve lo racconto subito.

LA MAGIC KEYBOARD CHE VORREI

Comincio subito parlandovi di uno di quegli aspetti che negli ultimi tre anni hanno causato ad Apple non pochi problemi, ovvero la tastiera. Lo sappiamo, il meccanismo di attivazione a farfalla che caratterizzava la tastiera degli ultimi modelli è stato un vero disastro. Gli utenti l’hanno criticato in lungo e in largo e la stessa Apple è stata costretta, di fronte all’evidenza, ad ammettere i propri errori. Era quindi quasi scontato che questo nuovo MacBook Pro portasse con sé una nuova tastiera come una delle principali novità. Così è stato e sono certo sarete curiosi di sapere se finalmente possiamo contare su un’esperienza d’uso all’altezza delle aspettative.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: