Eurocup: League of Legends nella Cattedrale degli Esports

Eurocup: League of Legends nella Cattedrale degli Esports

Il 30 e 31 ottobre 2019 per la prima volta nella storia italiana League of Legends sarà presente un evento competitivo di caratura europea, ideato e pensato per le squadre semi- e professionistiche del Vecchio Continente. Quattro squadre si sfideranno in quella che è ormai conosciuta come la Cattedrale degli Esports, il più noto Auditorium San Romano di Lucca, in occasione del Lucca Comics & Games 2019. Quattro squadre che tenteranno di conquistare i 7.000 € di montepremi. Un evento firmato ESL che ha creato la nuova competizione dell’Eurocup, format simile a quello già proposto nel 2017 che poneva di fronte le vincitrici dei vari campionati nazionali targati proprio ESL. 

Organizzato e realizzato a Lucca da ProGaming Italia, licenziataria del marchio ESL in Italia, in collaborazione con l’intera produzione internazionale, l’Eurocup è partita ufficialmente a inizio settembre con i due gironi di qualificazione a cui hanno avuto accesso le squadre vincitrici degli otto rispettivi campionati di Germania, Polonia, Olanda, Belgio, Repubblica Ceca e Slovacchia, Francia, Svizzera e Sud-Est Europa. Divise in due gironi da quattro, le formazioni si sono affrontate nel formato GSL, una sorta di mini-tabellone a doppia eliminazione: la prima del girone ha guadagnato il viaggio per le finali di Lucca, mentre le seconde si sono sfidate per determinare la terza partecipante. La quarta, che ha seguito la parte preliminare comodamente da casa, è la squadra degli italiani Samsung Morning Stars: in qualità di paese ospitante l’Italia ha avuto diritto a un posto direttamente in finale, assegnato proprio agli SMS, vincitore del campionato nazionale ESL Vodafone Championship a Milano a fine settembre nella spendida finale disputate contro i Racoon e vinta 2-1. 

Dal Girone A della fase di qualificazione all’Eurocup sono emersi gli Euronics Gaming, vincitori a sorpresa dell’ESL Meisterschaft tedesco. Quarti in stagione regolare, hanno messo in riga i primi classificati AD Hoc Gaming in semifinale per poi superare il secondo team dello Schalke04. All’Eurocup hanno invece superato prima gli svizzeri PostFinance Helix e poi i polacchi DevilsOne. Nel Girone B hanno fatto capolino i Defusekids, campioni d’Olanda che hanno nel midlaner Chapapi il loro MVP. Nell’Eurocup hanno superato prima i Random5 e poi gli IZI Dream, campioni della sesta tappa dell’Open Tour in Francia. La terza qualificata è una delle squadre già nominate: i DevilsOne. Sconfitti dagli Euronics ma non paghi, hanno sconfitto i Sector One del Beglio nello scontro diretto per la qualificazione a Lucca con un secco 2-0. 

Le finali, che si disputeranno sulla patch 9.19, la stessa che è attualmente in uso ai mondiali di League of Legends, promettono di portare il grande spettacolo competitivo in Italia con nomi di giocatori e squadre di altissimo livello qualitativo. Defusekids e DevilsOne hanno partecipato all’ultima edizione dell’European Masters, la massima competizione europea prima del circuito LEC. Fuori ai gironi i primi, con una vittoria e due sconfitte; eliminati ai quarti di finale i DevilsOne dai Fnatic Rising, la seconda squadra dei ben più quotati Fnatic, recentemente usciti ai quarti dei Worlds 2019 contro i cinesi FunPlus Phoenix. 

Noxiak, ex Fnatic e Rocca, oggi support degli Euronics Gaming.

Anche gli Euronics Gaming vantano due partecipazioni agli EUM, tra cui la semifinale raggiunta nel Summer Split 2018. Tra i loro giocatori più rappresentativi le menzioni sono indubbiamente per Satorius e Noxiak. Il primo ha giocato negli Origen nel 2017, seppur nella stagione più disastrosa che l’organizzazione fondata da Enrique “xPeke” Cedeno Martinez abbia mai vissuto, culminata con la retrocessione. Insieme a lui era presente anche il jungler Cinkrof, oggi avversario nei DevilsOne. Noxiak ha invece disputato uno split dell’EULCS nel 2016 a metà tra Fnatic e Roccat, prima di vincere due titoli nazionali in Germania con due squadre diverse: Mousesports ed Euronics Gaming. 

Per quanto riguarda l’Italia sarà il primo evento dal vivo di Acefos dopo il suo ritorno sulla scena competitiva: un’occasione ghiotta i suoi innumerevoli tifosi per vedere da vicino uno dei giocatori più amati di sempre per la sua focosità in partita e fuori. Chi non smette di stupire è il botlaner Saddy: unico titolare fisso dall’inizio dell’ESL Vodafone Championship Summer Split, confermato anche nel Winter, che al momento con i Samsung Morning Stars sommando le due stagioni si trova a 15 vittorie consecutive, per un totale di 30 game vinti e una sola sconfitta, indolore. Numeri che rappresentano un corposo biglietto da visita per gli avversari. Chiudono i nomi nuovi che già abbiamo imparato a conoscere nella Winter Season: Rawbin IV, ex Campus Party Sparks, e Fittle, più il ritorno di Sebekx che per questa competizione sostituisce Cohle. 

“Siamo eccitati di partecipare ad una competizione internazionale di League of Legends nel nostro paese, di fronte al nostro pubblico. Non vediamo l’ora di scendere sulla Landa per dimostrare tutto il nostro talento. C’è grande rispetto per gli avversari ma affronteremo le partite con la consapevolezza di poter dettare i tempi di gioco. Non saremo uno spettatore.
I nostri punti di forza li sveleremo in Cattedrale, alcuni stupiranno il pubblico. Agli Euronics Gaming, il nostro primo avversario, auguriamo di trovarsi bene in quel di Lucca, il 31 avranno molto tempo libero da trascorrere nella cittadina toscana.” – Massimiliano Rossi, General Manager dei Samsung Morning Stars

I favoriti del torneo sembrano essere proprio i campioni tedeschi degli Euronics Gaming, sorteggiati in semifinale contro i nostri beniamini Samsung Morning Stars che dovranno sudare nella Bo3 per conquistare la finale di fronte al pubblico di casa. In bilico l’altra semifinale: DevilsOne e Defusekids sembrano essere molto simili come livello con i polacchi DV1 leggermente favoriti. L’appuntamento per scoprire l’esito è dal vivo il 30 e 31 ottobre nella Cattedrale degli Esports o da casa sul canale Twitch di ESL Italia. 

L’articolo Eurocup: League of Legends nella Cattedrale degli Esports proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: