Xiaomi Mi Band 5 potrebbe colmare anche in Europa l’unica vera lacuna dell’attuale Mi Band 4

Xiaomi Mi Band 5 potrebbe colmare anche in Europa l’unica vera lacuna dell’attuale Mi Band 4

Inutile girarci attorno, Xiaomi Mi Band 4 è stato un successo di vendite clamoroso, superando di slancio i già comunque acclamatissimi modelli precedenti. Da semplice e limitato gadget smart, il dispositivo indossabile del colosso cinese si è evoluto negli anni, arrivando ad offrire molte funzionalità un tempo esclusive degli smartwatch – compreso il bellissimo display OLED a colori – in un formato più compatto e ad un prezzo più che popolare. C’è però una funzione che gli utenti occidentali reclamano a gran voce e che potrebbe finalmente arrivare con Mi Band 5: il supporto completo all’NFC.

L’indiscrezione proviene dai colleghi di TizenHelp, secondo cui Xiaomi sarebbe intenzionata ad estendere le funzionalità NFC anche fuori dalla Cina, nel prossimo futuro. Sin da alcune varianti di Mi Band 3 infatti, gli utenti cinesi possono sfruttare la smartband di Xiaomi per effettuare pagamenti contacless o come surrogato del pass magnetico per entrare al lavoro o sui mezzi pubblici. Da tutto ciò però risultano esclusi gli utenti internazionali, poiché per attivare certe funzioni sono necessari accordi con i gestori locali, che Xiaomi non ha voluto ancora discutere.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi Band 4

In vista del lancio di Mi Band 5 però – atteso per il secondo trimestre del 2020, secondo alcune voci – il produttore cinese potrebbe decidersi a compiere il grande passo, per continuare ad alzare l’asticella delle funzioni offerte e rimanere il punto di riferimento del settore smartband. D’altronde, i pagamenti NFC si stanno velocemente affermando in tutto il mondo, Italia compresa, dunque una simile funzionalità sarebbe accolta con estremo interesse dagli utenti nostrani. Siete d’accordo anche voi?



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: