Recensione Acer ConceptD 7, anima gaming in una veste total white

Recensione Acer ConceptD 7, anima gaming in una veste total white

Lo scorso mese di aprile, in occasione dell’evento next@acer tenutosi a New York, l’azienda taiwanese ha annunciato i suoi nuovi prodotti per la seconda metà del 2019 e tra questi anche una serie di PC notebook e desktop inedita. Parliamo della famiglia ConceptD, che segue il trend del momento portando Acer all’interno del mercato dei prodotti destinati ai creator, ovvero tutti coloro che hanno quotidianamente a che fare con montaggio video, fotoritocco e, più in generale con tutti i contenuti multimediali d’intrattenimento e non.


ConceptD 7 costituisce la via di mezzo e, a parer mio, il miglior compromesso tra le tre soluzioni portatili annunciate. Ho deciso quindi di provarlo non appena arrivato sul mercato italiano e di utilizzarlo per qualche giorno come se fosse la mia macchina da lavoro. Come mi ci sono trovato? Ve lo racconto nelle prossime righe.

IL BIANCO STEMPERA L’ANIMO AGGRESSIVO

Le linee sono quelle di un notebook da gaming, inutile negarlo, il design spigoloso e le prese d’aria a nido d’ape sono riprese dalle soluzioni dedicate ai videogiocatori e non per nulla, scorrendo il portfolio Acer, notiamo che lo chassis è praticamente identico a quello del Predator Triton 500. La differenza principale sta sostanzialmente nella colorazione ed effettivamente la verniciatura bianca di questo Concept D7 contribuisce ad attenuare l’aggressività delle linee strizzando l’occhio ad un utilizzo più “da ufficio”,


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 645 euro oppure da Amazon a 702 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: