La Rainbow Six Pro League si sposta a Raleigh

La Rainbow Six Pro League si sposta a Raleigh

Ubisoft annuncia che sedici delle migliori squadre della Tom Clancy’s Rainbow Six Pro League di tutto il mondo sono arrivate a Raleigh, nella Carolina del Nord, per partecipare al Six Major Raleigh, il primo Major degli Stati Uniti nella storia di Rainbow Six, che si terrà dal 12 al 18 agosto.

LE ATTIVITÀ – Dopo un’intensa fase a gironi che durerà fino a domani, 14 agosto, le otto squadre qualificate si sfideranno alle finali del Major per un montepremi di 500.000 dollari presso il Raleigh Convention Center, a partire dal 16 agosto. Sarà possibile assistere alla fase a gironi della competizione fino al 14 agosto su twitch.tv/rainbow6it. Per il weekend delle finali, sarà sufficiente collegarsi alle ore 15 italiane di venerdì 16 agosto per guardare la cerimonia di apertura, che sarà seguita dai quarti di finali.

IN DIRETTA – La diretta in streaming di sabato inizierà alle 16:30 e includerà le semifinali, oltre a uno showmatch. Domenica le attività inizieranno alle 16:30 italiane con la finalissima del campionato, il Creator’s Cup Showmatch, che vedrà la partecipazione di Shroud, e un panel esclusivo che svelerà la prossima operazione di Rainbow Six Siege e gli imminenti aggiornamenti del quarto anno, sia relativi al gioco che al panorama esport.

GADGET – Per i fan che intendono partecipare all’evento e assistere alla competizione a Raleigh, è ora possibile acquistare online i biglietti del Six Major Raleigh alla seguente pagina. Per i fan che si collegheranno online su Twitch durante il weekend della finale, da venerdì 14 agosto fino a domenica 18 agosto, tornano i Twitch Drop, che includeranno sei livelli di ciondoli esclusivi. L’evento sarà commentato in diretta da Alex “Goldenboy” Mendez con l’analisi di Ghassan “MiloshTheMedic” Finge, a fianco di una serie di altri caster e analisti.

L’articolo La Rainbow Six Pro League si sposta a Raleigh sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: