Anche i leghisti hanno un cuore…nerd

Anche i leghisti hanno un cuore…nerd

Anche Claudio Borghi è un nerd. Il deputato della Lega, nonché inventore dei minibot, ha parlato della sua passione per i videogame nel corso della trasmissione di Rai Radio 1 “Un giorno da Pecora”.

Borghi vi si dedica soprattutto di notte, tra le due e le quattro: “L’ultima volta che ho giocato è stato tre giorni fa, online, contro altri che giocano come me con un videogame che simula una guerra navale”, ha raccontato il deputato, aggiungendo che la sua “libidine personale” è mirare alle navi francesi. Scelta, questa, che ha anche una motivazione tattica: “Sono più facili da colpire perché hanno i cannoni solo davanti, essendo delle riproduzioni delle navi storiche. Basta andargli dietro, e le colpisci”. Si gioca in squadra, 12 contro 12, e il suo team si chiama Zenit.

Borghi ha poi rivelato che anche Salvini apprezza i videogame: lui si diletta soprattutto con un gioco che simula una fattoria, dove si devono seminare i campi e poi, quando arrivano i frutti, venderli al mercato. Chi è interessato a giocare una partita contro Borghi, può trovarlo online con un nickname semplicissimo, il suo nome reale. Chissà che qualcuno non abbia già incrociato i joystick con lui.

L’articolo Anche i leghisti hanno un cuore…nerd proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: