La criptovaluta di Facebook si chiama Libra: arriverà nel 2020

La criptovaluta di Facebook si chiama Libra: arriverà nel 2020

Siamo ormai entrati a pieno regime nell’era delle criptovalute, e i grandi colossi dell’informatica e della tecnologia si stanno adeguando all’importante innovazione per non farsi trovare impreparati. Tra questi c’è anche Facebook, che ha appena comunicato al mondo la sua moneta virtuale. Tramite un post, Mark Zuckerberg ha infatti annunciato che la criptovaluta del social network più famoso al mondo sarà Libra.

Libra, che è anche il nome della società non-profit che gestisce la moneta virtuale (Libra Association, ndr), dovrebbe arrivare nella prima metà del prossimo anno, dotata di infrastruttura blockchain e già “adottata” da tutte quelle aziende che rientrano negli accordi commerciali con Facebook. Tra queste – 28 in tutto, ndr – troviamo diversi grandi nomi, come ad esempio Mastercard, Uber, VISA, Spotify, Vodafone, Iliad, PayPal e molti altri ancora.

Grazie a Libra, che potrà essere utilizzata fin da subito, sarà quindi possibile procedere all’acquisto di numerosi beni e servizi. Facebook consentirà di procedere al pagamento anche tramite WhatsApp e Messenger, piattaforme di messaggistica che rientrano nell’alveo del colosso di Zuckerberg. Infine, va sottolineato che Libra avrà una struttura “decentralizzata” per garantire un elevato livello di sicurezza e di stabilità, e che sarà una valuta globale, come viene definita anche nel video di presentazione.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: