Google Stadia: cos’è, prezzi, uscita e come funziona il nuovo cloud gaming

Google Stadia: cos’è, prezzi, uscita e come funziona il nuovo cloud gaming

Non c’è appassionato di videogiochi che non abbia conosciuto Google Stadia, ma cos’è veramente? Si tratta davvero di quella rivoluzione nel mondo del gaming che il colosso di Mountain View millanta? Cambierà il modo di giocare delle persone e la gente che si avvicina ai videogiochi? Le console andranno in pensione? La nuova frontiera del cloud gaming ha alimentato tantissime domande e avvicinandoci al lancio ufficiale queste si fanno sempre più insistenti. Da quando Google ha annunciato la data di uscita, i giochi ed i prezzi del nuovo servizio, l’hype è salito ancor più alle stelle.

A tal punto che pensiamo sia doveroso raccogliere in un articolo tutte le informazioni utili sulla piattaforma già definita da molti il Netflix dei videogames ancor prima del lancio. Attraverso questo articolo saprete cos’è Google Stadia nel dettaglio, come funziona, i prezzi, l’uscita e tutto ciò che c’è da sapere per valutare l’iscrizione alla nuova piattaforma che potrebbe cambiare radicalmente il mondo videoludico e le modalità di accesso a quest’ultimo.

Cos’è Google Stadia: sarà il futuro dei videogames?

A differenza di PlayStation, Xbox e Nintendo Switch, Google Stadia non è una console. E non si tratta nemmeno di qualcosa di hardware, sebbene possa sembrare strano che non ci sia alcun prodotto hardware specifico e indispensabile per un servizio relativo al gaming. Google Stadia non è altro che una piattaforma, un po’ come Netflix, che contiene un catalogo di videogiochi a cui si può giocare usando qualsiasi dispositivo.

Non sarete costretti ad acquistare nulla di fisico, perchè con Google Stadia si può giocare a tutti i videogames del catalogo (anche quelli molto pesanti) direttamente da uno smartphone, da un PC, da una TV o da qualsiasi cosa sia dotata di uno schermo e possa mostrare a video un sistema operativo. Come tutto ciò sia possibile lo vedremo nella prossima sezione della guida.

stadia controller

Sommariamente, basta sapere che, una volta iscritti al servizio o acquistato il gioco (a seconda del piano scelto), bisogna solamente installare un’applicazione o aprire il browser e si è subito pronti a giocare! Abbiamo anticipato come non ci sia nessun prodotto hardware specifico richiesto obbligatoriamente per fruire del servizio. Per essere più precisi, in realtà Big G ha lanciato un controller dedicato a Google Stadia con supporto a Google Assistant e funzioni pensate proprio per la piattaforma. Tuttavia non è affatto indispensabile acquistarlo e si può giocare con qualsiasi joystick oppure con tastiera e mouse.

Come funziona il nuovo servizio di cloud gaming

google stadia

Come fa Google Stadia a permettere all’utente di giocare a qualsiasi gioco in alta definizione anche con dispositivi poco potenti per il gaming ad alti livelli come possono essere gli smartphone o le TV? Semplice: con il cloud gaming. Detto in parole povere, cloud gaming vuol dire giocare in streaming. Le risorse hardware sfruttate per far girare al top i videogiochi sono nei server di Google e non nel dispositivo del giocatore.

Vengono sfruttati il processore e gli altri componenti esclusivamente dei server nei data center di Big G per far girare il gioco, mai quelli del terminale dell’utente. Grazie a questa soluzione, si può giocare a qualsiasi titolo fino alla risoluzione 4K con tecnologia HDR, a 60 fps e con audio surround 5.1 anche su dispositivi con poca potenza. Come vedremo nel prossimo paragrafo, l’unico requisito che l’utente deve soddisfare per giocare in modo soddisfacente con Google Stadia è avere una connessione decente.

Bisogna possedere anche un dispositivo supportato, ma non nel senso delle risorse hardware, bensì semplicemente perchè Google ha deciso di rendere compatibili con il servizio solamente determinati terminali e determinati sistemi operativi. Per giocare con Google Stadia è sempre necessario avere una connessione a internet attiva e funzionante. In più bisogna avere un account e aver sottoscritto un piano tra quelli disponibili. I videogiochi sono infatti tutti presenti nella libreria dell’account e non è possibile giocare se non si è loggati nel proprio account.

Requisiti minimi e consigliati per giocare

speedtest stadia

Il requisito più importante per giocare con Google Stadia è la connessione a internet: il cloud gaming si basa infatti proprio su quest’ultima e se è poco potente non potrete trasmettere un gioco in streaming con tutti i suoi dettagli e senza ritardi nell’input e nell’output dei comandi. Ma andiamo nel concreto e cerchiamo di capire questi requisiti. In realtà capire se sulla carta la vostra connessione è adatta a Google Stadia è abbastanza semplice: basta verificare a quanti Mega viaggiate. Di seguito i requisiti:

  • 10 Mbps: con una connessione a 10 Mega potete giocare in 720p (HD) a 60 fps con audio stereo
  • 20 Mbps: se avete almeno 20 Mega potrete giocare in 1080p (Full HD) a 60 fps con audio 5.1 Surround
  • 35 Mbps: con almeno 35 Mega si può usufruire della qualità massima che consiste nella risoluzione 4K Ultra HD a 60 fps con audio 5.1 Surround. 

Per facilitare la vita anche ai profani, Google ha messo online uno speedtest con il quale basta un clic per verificare a che livello è la vostra connessione e con quale qualità supporterà Google Stadia. Potete accedere allo speedtest cliccando qui, quindi su Controlla Ora. Basterà quindi attendere la fine del test e otterrete un responso preciso.

Quali sono i dispositivi supportati

google stadia

Un’altra cosa da specificare è il fatto che almeno inizialmente Google Stadia non supporterà tutti i dispositivi possibili e immaginabili. Il servizio sarà fruibile su PC e notebook attraverso Google Chrome, e per fortuna in questo caso avremo un supporto molto ampio perchè quasi tutti i computer possono eseguire il browser web di Big G. Per quanto riguarda gli smartphone sarà un po’ diverso, perchè il supporto ufficiale sarà presente solo su Pixel 3, 3 XL, 3a e 3a XL. Da notare come Pixel 3a e 3a XL non siano smartphone da gaming nè top di gamma, ma semplici medi di gamma.

Infine si potrà giocare a Google Stadia su TV utilizzando un Chromecast Ultra. Nel caso vogliate già tutto pronto, Google ha reso disponibile al pre-ordine una Founder’s Edition di Google Stadia che contiene il controller dedicato, un Chromecast Ultra da collegare a TV o monitor, 3 mesi di abbonamento a Stadia Pro, il Founder’s Badget, un Buddy Pass (3 mesi da regalare a un’altra persona) e un gamertag Stadia. Il tutto a un prezzo di 129 euro. Per maggiori informazioni e per l’acquisto vi rimandiamo sullo store ufficiale.

Prezzi di Google Stadia

prezzi google stadia

Tutto molto bello, ma quanto costerà? Big G ci ha già dato un’idea sui prezzi di Google Stadia in tutta trasparenza. Ci saranno 2 piani tra cui scegliere, ossia i seguenti:

  • Stadia Pro: ad un prezzo di 9,99 euro al mese, potrete avere un catalogo di giochi da giocare in qualsiasi momento con disponibilità di nuovi titoli regolarmente, a partire da Destiny 2. In più si potranno acquistare altri giochi e per tali acquisti ci saranno anche sconti esclusivi. La qualità massima consisterà in un gaming in risoluzione 4K a 60 fps con audio 5.1 surround.
  • Stadia Base: sarà il piano gratuito di Google Stadia, ma non si potrà giocare gratis e bisognerà acquistare i giochi uno per uno, a prezzo normale e senza gli sconti esclusivi previsti dal piano Pro. Inoltre la qualità massima sarà inferiore: risoluzione fino a 1080p a 60 fps con il solo audio stereo.

Se si sottoscrive l’abbonamento Pro ma quest’ultimo scade e non viene rinnovato alla scadenza, si passerà al piano base ma sarà comunque possibile giocare ai giochi acquistati nel periodo in cui si aveva attivo l’abbonamento Pro.

Tutti i videogiochi di Google Stadia

Grazie all’evento ufficiale Stadia Connect tenutosi a inizio Giugno 2019, sappiamo anche quali saranno i titoli e le esclusive che saranno disponibili al lancio ufficiale di Google Stadia in Italia. Vi lasciamo qui sotto la lista completa e i relativi trailer disponibili che ne confermano l’arrivo.

  • Destiny 2
  • Dragon Ball Xenoverse 2
  • Doom Eternal
  • Wolfenstein: Youngblood
  • NBA 2K
  • Thumper
  • The Crew 2
  • The Elder Scrolls Online
  • Rage 2
  • Power Rangers: Battle For The Grid
  • Metro Exodus
  • Grid
  • Football Manager 2020
  • Samurai Shodown
  • Get Packed
  • Borderlands 3
  • Trials Rising
  • Mortal Kombat 11
  • Farming Simulator 19
  • Final Fantary XV
  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Ghost Recon Breakpoint
  • Tomb Raider Trilogy
  • Just Dance 2020
  • Darksiders Genesis
  • Gylt (esclusiva)
  • Baldur’s Gate 3 (esclusiva PC e Google Stadia)

Uscita in Italia

google stadia uscita

Google Stadia verrà lanciato in Italia e in altre 13 nazioni del mondo a Novembre 2019. Tuttavia in questo mese sarà disponibile solamente il piano Pro, mentre quello Base inizierà ad essere disponibile a partire dal prossimo anno, ossia nel 2020. Anche se per vari motivi è difficile che manderà in pensione le console e il gaming non cloud su PC, Google Stadia rappresenterà probabilmente una rivoluzione epocale.

Sarà infatti una piattaforma che avvicinerà ai videogiochi “seri” anche i casual gamer, ossia coloro a cui piace giocare ma non sono appassionati a tal punto da acquistare hardware pensato per il gaming come console e PC da gioco. E a voi la nuova piattaforma intriga al nostro stesso modo?



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: