Gestione “intelligente” delle reti Wi-Fi? Con Android Q sarà realtà

Gestione “intelligente” delle reti Wi-Fi? Con Android Q sarà realtà

Quale utente non hai mai desiderato una gestione “intelligente” delle connessioni Wi-Fi? Ebbene, con l’arrivo di Android Q – ovvero la decima versione del sistema operativo di Google, ndr – questa funzionalità farà finalmente parte delle nostre vite. Per capire ciò di cui parliamo, basta pensare a tutte quelle volte che abbiamo provato a connetterci ad una rete Wi-Fi, ogni volta che ci troviamo in un luogo, all’aperto o al chiuso, dove ne esiste una.

In alcuni casi la rete funziona benissimo e si riesce a navigare con grande facilità, ma in altri può capitare di imbattersi in reti Wi-Fi davvero “fastidiose”, estremamente lente o magari tendenti alla disconnessione. Una volta che si verificano questi disagi, l’utente si stufa e decide di desistere dal tentativo di connettersi ad una determinata rete poco soddisfacente. Tuttavia, il dispositivo Android non “dimentica” quella rete: l’utente proverà a connettersi ad un’altra, ma il device continuerà all’infinito a tentare la riconnessione con quella precedente.

Proprio per evitare questa noia, Google ha deciso di introdurre in Android Q una funzione che inserisce le reti Wi-Fi da cui ci si disconnette manualmente in una specie di black-list per 24 ore. In questo modo, il dispositivo non tenterà la riconnessione a quella rete. La funzione è già presente su alcuni Galaxy, ma con la nuova versione del robottino verde sarà a disposizione su tutti i telefoni.

Fonte 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: