Mkers punta tutto su Rainbow Six acquisendo il team End Gaming

Mkers punta tutto su Rainbow Six acquisendo il team End Gaming

Sembra quasi un annuncio a orologeria, quello di Mkers. Non è passato neppure un giorno da quando i Samsung Morning Stars hanno annunciato i loro piani d’espansione internazionale, ed ecco i Mkers provare a togliere la scena ai rivali con un annuncio molto importante per la scena italiana.

INTERNAZIONALE – “Questa acquisizione è il punto di partenza di un progetto che mira ad affermarsi non solo in Italia, ma anche a livello internazionale”. Così inizia il comunicato stampa dei Mkers, che si pongono così in competizione diretta coi Samsung Morning Stars. Con la differenza che, per farlo, si affidano a talenti italiani e non stranieri.

MELAGODO – “Ho sempre voluto mettere davanti a tutto il bene dei miei ragazzi e credo che l’accordo con Mkers sia una grossa opportunità di crescita per loro”. Così ha dichiarato Daniele Battaglia, CEO di End Gaming e Melagodo, realtà nota per la sue attività nell’ambito dei creator e degli influencer. “Con tre titoli all’attivo abbiamo dimostrato di essere l’eccellenza su Rainbow Six in Italia, ma per provare a fare il salto fuori dai confini nazionali serve una struttura specializzata. L’accordo con Mkers chiude il cerchio e lancia una sfida alle realtà oltre confine.”

VINCENTI – Per citare alcuni successi degli End Gaming, nel 2017 hanno conquistato l’ESL Italian Championship, per poi ripetersi nella Championship Summer 2018. Sempre nel 2018, ecco la conquista dell’ESL Vodafone Championship Winter 2018, che li ha consacrati campioni d’Italia per la terza volta consecutiva. Il team negli anni è riuscito a costruirsi un posizionamento di assoluto livello per quel che riguarda l’Italia, grazie anche a Matteo “Torok” Bellotti, Simone “Gelsi” Alation e Manuel “Sloppy” Malfer, inamovibili nelle ultime stagioni.

IN GARA – Sarà il PG Nationals l’esordio dei Mkers su Rainbow Six, campionato italiano sul quale vengono riposte grandi aspettative. L’obiettivo più grande del team è la qualifica alla Challenger League attraverso la quale accedere successivamente alla prossima stagione di Pro League, lega che vede protagonisti i più importanti team europei. Thomas De Gasperi, co-founder dei Mkers, ha così commentato: “Daniele è un amico, quando ho lanciato questa idea lui l’ha subito condivisa. Mkers compete già su scala internazionale su molti titoli e con questo nuovo accordo puntiamo in alto anche su Rainbow Six”. Al di là di come andrà effettivamente, tra gli annunci di ieri e di oggi pare davvero un momento promettente per la scena esportiva italiana. E a beneficiarne non saranno non solo i diretti interessati.

 

L’articolo Mkers punta tutto su Rainbow Six acquisendo il team End Gaming sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: