Recensione No.1 DT58: il fitness tracker che si crede uno smartwatch e misura la pressione

Recensione No.1 DT58: il fitness tracker che si crede uno smartwatch e misura la pressione

Per monitorare l’attività fisica e diversi parametri del nostro corpo quando ci alleniamo oggi giorno non sono più necessari dispositivi tecnologici venduti a prezzi esorbitanti. A dimostrarlo sono state diverse aziende come Xiaomi e Fitbit che con smartband e smartwatch disponibili a poche decine di euro hanno reso il monitoraggio del fitness alla portata di tutti. Tralasciando le aziende con i volumi di vendite più alti, è possibile trovare a prezzi irrisori anche modelli di aziende più emergenti che offrono funzionalità e performance simili a quelli delle migliori aziende, ma che costano molto di meno.

Tra le più famose nel settore dei produttori cinesi underground abbiamo No.1, che si è distinta per la produzione di tanti modelli di indossabili dedicati al fitness caratterizzati spesso da un’estetica e da grandi prestazioni. Questa è la recensione di No.1 DT58, uno degli smartband che abbiamo ritenuto più interessanti al di sotto dei 20 euro.

Design

Esteticamente il No.1 DT58 protagonista di questa recensione si presenta come una sorta di cross-over tra uno smartwatch è uno smartband. Il design è quello di un braccialetto per il fitness, ma lo schermo è grande quando quello di uno smartwatch, il che lo rende non solo più confortevole da usare e più ricco di funzionalità in-display, ma anche più attraente. Nonostante l’ampio schermo il suo corpo non è affatto ingombrante ed è ben proporzionato rispetto al resto del cinturino.

Il dispositivo indossabile ci è arrivato in redazione in una colorazione nera con un cinturino in gomma che presenta un pattern in stile fibra di carbonio. Un plauso allo stile e all’originalità ma anche al peso, dato che è leggerissimo e molto ergonomico. C’è anche l’impermeabilità fino a 10 metri di profondità con certificazione IP68. Lo smartband non si ricarica attraverso un cavo nè con una base di ricarica: basta semplicemente staccare il cinturino da un lato ed appare una porta USB da inserire direttamente in un caricabatterie o nel PC.

Display

Lo schermo è l’elemento più piacevole di No.1 DT58: è un ampio pannello da 1,14 pollici di tipo LCD, e non lo definiamo ampio a caso, essendo che la stessa azienda lo pubblicizza come il primo fitness tracker con schermo ampio. Il display presenta buoni colori e una risoluzione di 240 x 135 pixel che riesce ad esaltare il dettaglio delle immagini, sebbene non ci abbia convinto la laminazione in quanto a volte si nota un po’ troppo spazio tra il vetro e il pannello vero e proprio.

Nel complesso però è un ottimo schermo e permette di visualizzare tante informazioni su una sola schermata attraverso un’interfaccia utente ricca di funzionalità. Non è però un display touch screen, ma si controlla attraverso un tasto capacitivo posto inferiormente, che supporta le gesture touch.

Specifiche e performance

Le funzioni di questo fitness tracker gli donano una marcia in più rispetto agli altri modelli venduti allo stesso prezzo. In più troviamo infatti la possibilità di misurare, sebbene in modo approssimativo, la pressione sanguigna e fare un elettrocardiogramma. Grazie al sensore HR integrato, è anche possibile monitorare il battito cardiaco in tempo reale come con un cardiofrequenzimetro. E le misurazioni che si ottengono sono abbastanza accurate, anche se lontane dall’ambito professionale.

Anche il conteggio dei passi lo abbiamo trovato preciso e confrontandolo con altri fitness tracker più famosi della stessa fascia tra cui il Mi Band 3 abbiamo trovato corrispondenza. Lo smartband permette di monitorare molte attività tra cui ciclismo, calcio, basket e scalata, e attraverso la sua companion app si possono anche cambiare le watch face arricchendo tantissimo sia la grafica che l’esperienza d’uso.

Batteria e autonomia

La batteria conta una capacità di 120 mAh e come già accennato si ricarica staccando un pezzo del cinturino e collegando lo smartband direttamente ad una porta USB o a un caricabatterie, senza la necessità di un cavo. L’autonomia va dai 5 ai 7 giorni a seconda di quanto si utilizza il display e il sensore di battito cardiaco. In standby invece si può arrivare fino a 20 giorni.

Prezzo e dove comprare No.1 DT58

Dato il prezzo, No.1 DT58 sebbene non sia un dispositivo adatto al livello agonistico, può definirsi assolutamente un buon acquisto e una delle migliori alternative a un prezzo così basso. Lo potete trovare a poco meno di 20 euro su GearBest, mentre se volete tutte le informazioni sulla sua scheda tecnica e le sue funzionalità, potete consultare la pagina ufficiale sul sito di No.1. 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: