Huawei P30 Pro torturato nei test di resistenza, ecco com’è andata (Video)

Huawei P30 Pro torturato nei test di resistenza, ecco com’è andata (Video)

Stavolta è toccata ad un altro top di gamma cinese superare i test di resistenza del noto Youtuber che si fa chiamare JerryRigEverything! Proprio Huawei P30 Pro, infatti, è stato sottoposto negli ultimi giorni alle torture di Zack e, come sempre avviene, i risultati del test e le varie prove sono state documentate all’interno di un video. Il filmato è visibile su Youtube e possiamo darci una breve occhiata insieme.

Bastano in tutto quasi sette minuti di riprese per mettere alla prova lo smartphone che è stato sottoposto a delle vere e proprie torture. Ma come sarà andata? Prima di vedere insieme il video, anticipiamo leggermente quelle che sono le prove sostenute da Huawei P30 Pro e quelli che sono i risultati delle varia fasi. Partiamo con il display che, grazie a Gorilla Glass sembra resistere abbondantemente ai graffi e alle sollecitazioni da taglierino e diversi strumenti appuntiti.

Anche il retro che circonda lo smartphone ha resistito bene alle sollecitazioni così come il lettore per le impronte digitali in-display che sembra funzionare molto bene anche nel caso in cui si creassero dei graffietti sulla superficie. Dopo la prova non entusiasmante in tal senso del Huawei P20 Pro dello scorso anno, Huawei P30 Pro si è dimostrato all’altezza delle aspettative anche alle sollecitazioni da piegamento. La resistenza del dispositivo, a questo punto, è indubbia!

Le uniche pecche nel test del Huawei P30 Pro si sono riscontrate nel confronto con l’accendino. In questo caso, quest’ultimo ha proprio avuto la meglio dal momento che la fiamma sembra lasciare il segno sul dispositivo. In particolare segnaliamo il touchscreen che, disturbato dall’eccessivo calore, ha smesso di funzionare per un po’ riprendendo comunque poi prontamente ad essere utilizzabile.

In definitiva, dunque, il nuovo top di gamma cinese esce dal test di resistenza con qualche cicatrice, questo è inevitabile, ma pur sempre vincente. Dobbiamo altresì riscontrare che l’azienda ha fatto notevoli passi avanti rispetto allo scorso anno, forse anche grazie al vetro in vetro ricurvo. Di seguito il video del test.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: