Google Chrome ha avuto una vulnerabilità molto seria (ma è stata già risolta)

Una vulnerabilità “rilevante e pericolosa”. L’hanno definita così i ricercatori di Positive Technologies, azienda specializzata in sicurezza informatica, che hanno diffuso la notizia di un grosso problema riscontrato su Google Chrome. Stando a quanto confermato dalla stessa azienda, la vulnerabilità è stata già risolta, ma il suo potenziale era talmente elevato da mettere a serio rischio i dati personali degli utenti.

La ricerca condotta da Positive Technologies ha precisato che il “bug” è stato scoperto durante il mese di dicembre 2018: la criticità riguardava i browser basati su Chromium, e quindi anche Google Chrome. In pratica, come spesso accade in questi casi, la vulnerabilità faceva sì che una porta rimanesse “aperta”, facilitando l’ingresso di eventuali “hacker” capaci di intromettersi e rubare i dati personali degli utenti, compresi i token per fare i login ai vari siti. Il tutto servendosi di un’istant app.

Positive Technologies ha subito informato il colosso di Mountain View della presenza della vulnerabilità. Google, senza perdere nemmeno un minuto, ha provveduto subito a rilasciare un aggiornamento a gennaio per Chrome, che ha permesso la rimozione definitiva della criticità. Il consiglio per tutti gli utenti che non hanno ancora aggiornato Chrome è di farlo nel più breve tempo possibile, onde evitare ogni possibile rischio.


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: