NVIDIA GTC 2019: ray-tracing anche sulle GTX Pascal e Turing, cloud gaming e AI

Ray-tracing e AI sono state le parole chiave del keynote della NVIDIA GTC 2019. La notizia più interessante per noi giocatori è che il ray-tracing in tempo reale che ha debuttato sulle GeForce RTX di nuova generazione arriverà anche sulle GTX di generazione attuale e precedente. Un aggiornamento driver dovrebbe essere distribuito il mese prossimo su tutte le GPU GTX e Titan con architettura Pascal (10xx) e Turing (16xx) più potenti – vale a dire dalla GTX 1060 6 GB in su.

NVIDIA precisa però che le performance degli effetti di ray-tracing saranno notevolmente inferiori rispetto alle GPU con core fisici dedicati. La stima è che le RTX abbiano prestazioni superiori del doppio/triplo come qualità dell’immagine, anche se il calcolo varia molto in base all’effetto implementato e a quanto è ottimizzato nel motore grafico del gioco. Per esempio, l’illuminazione globale non dovrebbe funzionare granché bene, mentre per i riflessi potrebbe rendersi necessario ridurre il numero di superfici riflettenti.


NVIDIA ha anche annunciato una partnership con Epic Games per implementare il ray-tracing nell’Unreal Engine, in modo da espandere ancora di più la nuova tecnologia.


La riconferma di un’azienda che cerca l’equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da ePrice a 565 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: