Huawei aggiorna i propri dispositivi, la principale novità riguarda il riconoscimento facciale

Huawei sta aggiornando alcuni dei suoi maggiori dispositivi. Attualmente si parla dell’Huawei Mate 20 Pro e del Mate 20 RS Porsche Edition anche se poi le novità dell’aggiornamento in questione verranno pian piano implementate anche su altri smartphone. Ma in cosa consiste la principale novità? Indubbiamente concerne la metodologia di sblocco dello smartphone, in particolare quella facciale. Fino a questo momento, infatti, i dispositivi si sbloccano con un solo volto.

Da questo momento in avanti, però, potranno essere utilizzati due profili per lo sblocco degli smartphone. Addio, dunque, alla possibilità di sbloccare i dispositivi Huawei con un solo profilo! I passaggi da seguire, poi, per abilitare questa nuova funzionalità sono davvero molto semplici e veloci da eseguire. Vediamo come fare! Per prima cosa accediamo al menù Impostazioni del nostro Huawei e andiamo a selezionare la voce relativa a Sicurezza e Privacy.

Passiamo, adesso, al menù Sblocco volto andando ad aggiungere all’eventuale primo profilo anche il secondo. Da questo momento in avanti potremo utilizzare entrambi i profili per sbloccare lo smartphone, molte applicazioni e autenticazioni di pagamento, per l’esclusione delle notifiche. Adesso che sappiamo quello che Huawei ha in serbo con questo aggiornamento, dobbiamo comprendere se l’azienda cinese abbia in effetti risolto i problemi relativi proprio alla funzione di riconoscimento facciale.

Ricordiamo, infatti, che molti utenti hanno segnalato il fatto che, un viso scansionato per la prima volta con gli occhiali, non viene riconosciuto dai dispositivi senza gli occhiali. Impossibile, dunque, procedere con lo sblocco dello smartphone! Insieme ad EMUI 9 arrivano anche diverse correzioni ad alcuni bug riscontrati nelle scorse settimane con EMUI 8. Anche l’interfaccia utente è notevolmente migliorata così come le funzionalità basate sull’intelligenza artificiale.

EMUI 9, poi, porta un miglioramento nei tempi di risposta dello smartphone al tocco dell’utente che risulta più velocizzato del 36% rispetto ai risultati attuali. E che dire, poi, dei miglioramenti previsti per la durata della batteria? Non rimane che attendere la distribuzione ufficiale dell’aggiornamento per il quale, comunque, non manca molto tempo. Rimanete connessi per non perdere i prossimi dettagli!


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: