Il declino di HTC sembra inarrestabile: vendite calate del 62% nel 2018

All’incirca un mese fa, i dati allarmanti sulle vendite complessive avevano fatto preoccupare non poco i vertici di HTC, l’azienda produttrice di dispositivi tecnologici che sta vivendo un periodo di forte flessione. Anche se le cifre di novembre lasciavano intravedere qualche spiraglio, il bilancio totale era tutt’altro che roseo. Un declino che è cominciato all’inizio del 2018 ed è perdurato per tutto l’anno.

Basti pensare che il fatturato complessivo dell’anno appena concluso si è attestato sui 23,74 milioni di dollari, una somma decisamente più bassa rispetto ai 62 milioni del 2017 (-62%). La tendenza a scendere è ormai la stessa da ben sette anni, e nonostante HTC provi in tutti modi a cercare soluzioni che possano far risalire la china, un’eventuale ripresa sembra davvero improbabile. La cosa che lascia un po’ tutti sorpresi è l’ostinazione dell’azienda a procedere con lo stesso management attuale, nonostante l’andazzo sia davvero negativo.

Mentre da altre parti bastano un paio di mesi tentennanti per mettere in discussione alcune poltrone, l’azienda taiwanese procede tranquillamente con Cher Wang e con tutto il suo team. Ma c’è qualcosa dove HTC riesce ancora a mantenere risultati decenti? Forse nella realtà virtuale, dove le cose non vanno così male, ma anche l’ultimo smartphone blockchain Exodus dovrebbe portare un pò di liquidi nelle casse di HTC, sempre più vuote.

via: AndroidPit


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: