USB Type-C, in arrivo l'autenticazione per aumentare la sicurezza

Il protocollo USB Type-C dovrebbe arricchirsi in futuro di un proprio programma di certificazione e autenticazione per i dispositivi e caricatori che sfruttano questa porta. I lavori sono appena iniziati e a livello teorico, ma hanno implicazioni lato sicurezza molto importanti, perché potrebbero arginare il fenomeno degli attacchi informatici attraverso periferiche e dispositivi bogus.


Il programma è stato realizzato dall’USB Implementers Forum, o USB-IF, l’associazione che si occupa di far progredire la tecnologia USB. Un dispositivo ospite, come un computer, un tablet o uno smartphone, potrebbero essere in grado di riconoscere le periferiche certificate non appena vengono connesse, confrontando i dati che questa invia con un proprio database criptato. Pensiamo per esempio a un portatile aziendale: potrebbe essere configurato per riconoscere solo le chiavette USB definite sicure. Uno smartphone potrebbe implementare una policy per evitare connessioni dati da caricatori non certificati.


Al momento l’implementazione del programma è solo raccomandata, non obbligatoria; ma con l’adozione sempre più estesa del protocollo USB-C, e le sue velleità di “cavo universale per il futuro”, è lecito aspettarsi che tra qualche anno diventerà un must – anche perché un solo protocollo concentrerà le attenzioni di tutti gli hacker in circolazione.


Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Clicksmart a 329 euro oppure da ePrice a 383 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: