Galaxy S10 troppo complesso? Samsung si cautela anticipando la produzione

Il Samsung Galaxy S10 è tra i top di gamma più attesi per il 2019. La presentazione ufficiale si terrà probabilmente a Febbraio in Spagna. Non è un caso se fino a questo momento abbiamo ricevuto tantissime indiscrezioni sull’intera serie che dovrebbe comporsi di un totale di quattro smartphone, l’S10, S10 Lite, S10 Plus e l’S10 5G. Tolta la variante Lite, il Galaxy S10 dovrebbe essere un dispositivo ricco di novità, contraddistinto da una fotocamera frontale in-display e da uno scanner di impronte digitali a ultrasuoni.

Caratteristiche, queste, che aumentano notevolmente il livello di complessità dei dispositivi. E proprio questa complessità potrebbe essere il motivo alla base della decisione dell’azienda sudcoreana di anticipare i tempi per la produzione del Galaxy S10. I lavori, dunque, sono già iniziati quando, lo ricordiamo, di norma Samsung avviava la produzione dei propri nuovi smartphone solo a gennaio.

E tutto questo viene fatto con il solo scopo di arrivare pronti al grande appuntamento fissato già per il prossimo 20 febbraio. La presentazione ufficiale, dunque, avverrà una settimana prima dell’inizio della nuova edizione dell’MWC di Barcellona. Questo discorso vale per tutti i Galaxy S10, eccetto la versione 5G che arriverà in un momento successivo. Per quanto concerne le principali specifiche, il Galaxy S10 e l’S10 Plus dovrebbero arrivare con un display S-AMOLED da 6,1 e 6,4 pollici mentre l’S10 Lite sarà da 5,8 pollici.

Tutti i modelli avranno una tripla fotocamera posteriore eccetto il Lite che ne avrà solo una doppia. Saranno due differenti processori ad alimentare il Galaxy S10. Si tratterà, nello specifico, dello Snapdragon 855 e dell’Exynos 9820 che cambieranno a seconda del mercato di destinazione. Non rimane che attendere. Quale sarà la prossima mossa di Samsung?

Fonte

 


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: