ASUS, cambiano CEO e strategia mobile: focus su gaming e power user

Jerry Shen si appresta a lasciare il timone di ASUS. Sarà rimpiazzato da due "Co-CEO". La scelta riflette l'intenzione della società di trasformarsi profondamente, specialmente nella divisione mobile, che si concentrerà più sui giocatori e i power user. In altre parole, potremmo dire che la società crede più nel futuro dei ROG Phone che in quello degli ZenFone, anche se come tutto ciò si trasformerà in realtà resta ancora da capire.

Jerry Shen ha ricoperto la carica di amministratore delegato di ASUS per 11 anni. Sotto la sua guida, sono nate le famiglie di portatili ZenBook, i PadFone, i Transformer e gli ZenFone. Prima ancora, Shen fu uno dei fautori della nascita del netbook, grazie all'Eee PC. Non rimarrà in ASUS e non si ritirerà: sarà presidente e amministratore delegato della startup iFast, che opera nel settore dell'IoT aziendale. ASUS è uno dei maggiori finanziatori di iFast, di cui detiene il 30 per cento delle quote.

I due successori di Jerry Shen saranno S.Y. Hsu e Samson Hu, rispettivamente responsabili della divisione PC e del servizio clienti. L'avvicendamento diventerà effettivo a partire dall'1 gennaio 2019.


Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 310 euro oppure da Unieuro a 449 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: