Samsung Galaxy A8s riceve la certificazione FCC, lancio globale molto vicino?

Samsung è in un periodo di grande fermento. Dopo aver lanciato diversi dispositivi nel corso del 2018, infatti, è già duramente al lavoro per gli smartphone destinati al lancio nei primissimi mesi del 2019. Tra questi si distingue sicuramente il Galaxy S10 ma, uno spazio d’onore spetta anche al Samsung Galaxy A8s, di cui si è parlato abbastanza nelle ultime settimane.

In effetti, proprio questo dispositivo sarà tra le prime proposte dell’azienda per il prossimo anno. A quanto pare si tratta del primo dispositivo con display Infinity-O, caratterizzato dalla presenza della fotocamera integrata. Questo porta anche un rapporto display/corpo più elevato. Nelle ultime ore il Samsung Galaxy A8s ha ricevuto la certificazione FCC, passaggio di fondamentale importanza per tutti gli smartphone che stanno per sbarcare sul mercato molto probabilmente con il nome di Galaxy A8 (2018).

Grazie a questa certificazione, siamo in grado di riassumere brevemente quelle che sono le principali caratteristiche dello smartphone. In particolare ci riferiamo alla batteria che, come accaduto con il Galaxy A7 (2018), arriverà con una capacità di 3.300 mAh e alle dimensioni che dovrebbero essere pari a 15,84 x 7,49 centimetri. Interessante l’aspetto della connettività che potrebbe prevedere, tra gli alti, WiFi  802.11ac, Bluetooth 5.0, NFC. 

In base alle passate indiscrezioni possiamo rendere più completo il quadro delle caratteristiche del prossimo Samsung Galaxy A8s. Il dispositivo avrà un display IPS da 6,39 pollici e sarà alimentato da uno Snapdragon 710 di Qualcomm in abbinamento con una memoria RAM fino a 6 GB e con una memoria interna pari a 128 GB espandibile ulteriormente con microSD.

Sul retro sarà presente una tripla fotocamera da 24+10+5 MP mentre sul fronte lo snapper per i selfie sarà da 24 MP. Chiude il quadro il sistema operativo che dovrebbe essere Android Pie 9.0. Presto si avranno sicuramente ulteriori indiscrezioni dato che il lancio è previsto, almeno per la Cina, nel corso di gennaio 2019.

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: