I primi render di Sony Xperia XZ4 evidenziano una tripla fotocamera

Ricordiamo tutti il momento in cui, in occasione della scorsa edizione dell’IFA 2018, Sony ha svelato al mondo il suo nuovo gioiello. Uno smartphone denominato Sony Xperia XZ3 che aveva catturato le attenzioni degli appassionati ancor prima di arrivare in maniera ufficiale sul mercato. Nonostante siano passati pochi mesi, pare che i giapponesi siano già al lavoro sul suo successore, il Sony Xperia XZ4.

E proprio grazie a @OnLeaks abbiamo visualizzato le prime immagini del dispositivo oltre che il primo video che potrebbe già farci fare una piccola idea su come sarà il prossimo dispositivo di punta Sony. Già da uno sguardo superficiale comprendiamo subito che lo Xperia XZ4 avrà un design diverso.

Dovrebbe avere un display non ricurvo e in 18:9 con una dimensione di 6,5 pollici. Le misure dovrebbero essere di 16,69 x 7,24 x 0,82 centimetri. Più o meno la stessa larghezza dell’XZ3, un’altezza maggiore e uno spessore inferiore. Non si tratterà, a quanto pare, di un dispositivo bezel-less, anzi. Possiamo vedere come sia sopra che sotto il display le cornici siano anche abbastanza evidenti.

Xperia XZ4

L’aspetto sicuramente più interessante sullo Xperia XZ4 che trapela da questi renders riguarda sicuramente la fotocamera posteriore. Lo smartphone, infatti, sarà il primo dell’azienda giapponese ad essere dotato di 3 obiettivi sul retro. Sul fronte, invece, si troverà una sola fotocamera dedicata ai selfie. Sul bordo destro dello smartphone si troveranno il tasto di accensione, il lettore di impronte digitali, l’otturatore della fotocamera e i tasti per bilanciare il volume.

Sul bordo inferiore, invece, troverà spazio una porta USB di tipo C mentre è completamente assente il jack audio da 3,5 millimetri. Nessun altro dettaglio viene reso attualmente noto. Per quanto concerne l’ufficializzazione, si pensa che Sony potrebbe presentare lo Xperia XZ4 a febbraio 2019, in occasione del prossimo MWC.

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: