Snapdragon 8150 annienta Kirin 980 e raggiunge Apple A12 su AnTuTu diventando la star dei benchmark

Entro la fine del 2018 e, quindi, a breve, Qualcomm presenterà sul mercato il suo nuovo processore più importante. Questi, conosciuto come Snapdragon 8150, dovrebbe rappresentare il top di gamma per l’azienda americana e sarà il degno successore dell’ormai noto Snapdragon 845. Fino a qualche giorno fa si vociferava che il nome del nuovo chipset avrebbe potuto essere SD855, ma quest’ipotesi non ha ancora riscontri concreti.

Ad una manciata di settimane dall’annuncio ufficiale, Snapdragon 8150 è finito su AnTuTu nelle ultimissime ore e ha mostrato potenzialità incredibili che non si erano mai viste sui dispositivi Android. Snapdragon 8150, infatti, ha ottenuto un punteggio record pari a ben 362.292 punti diventando, in questo modo, il più potente chipset mai montato su un dispositivo Android.

Una sorpresa davvero molto gradita per tutti gli appassionati che non attendevano altro che conoscere le prestazioni di questo nuovo gioiello di Qualcomm. Un vero e proprio sorpasso nei confronti di tutti gli altri processori del momento. Basti pensare che i Kirin 980 su Huawei Mate 20 ha totalizzato “solo” 311.840 punti e che, in casa Qualcomm, il miglior risultato fino ad oggi era stato dello Snapdragon 845 su Black Shark Helo con 301.757 punti.

qualcomm snapdragon 8150 qualcomm snapdragon 8150

Il SoC è riuscito a raggiungere i punteggi ottenuti da iPhone Xs Max con Apple A12 Bionic, ora il più potente sui benchmark. Rispetto al predecessore, dunque, sembra che lo Snapdragon 8150 sarà il 20% più performante e non è escluso che il già altissimo punteggio potrebbe alzarsi ancora a seguito delle varie ottimizzazioni che i produttori che lo adotteranno potranno eseguire. Anche i risultati che lo SD8150 ha ottenuto recentemente su Geekbench battono quelli dello SD845.

Quest’ultimo, infatti, aveva ottenuto 2.500 punti in single core e 8.900 punti in multi core mentre i punteggi dello SD 8150 si sono assestati sui 3.281 e 11.023 punti rispettivamente per il single e multi core. L’annuncio del nuovo processore con 8 core organizzati in 3 cluster è atteso per dicembre ma arriverà sui primi dispositivi a partire dalla prima metà del 2019. Proprio i cinesi di Meizu hanno annunciato nelle scorse ore che saranno tra i primi OEM ad utilizzare il nuovo SoC Snapdragon 8150.

Fonte

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: