Moto G7 passa al vaglio della FCC con Snapdragon 660

Da quanto abbiamo avuto modo di constatare negli ultimi tempi Motorola non sta avendo un particolare successo nel mondo degli smartphone, e a poco sono servite le tante acquisizioni degli ultimi anni. Ma Lenovo non si arrende ed ha già in cantiere da un po’ di tempo il Moto G7, nuovo erede di una line-up che rappresenta quella di maggior successo, perlomeno in Europa, della gamma Motorola.

Il dispositivo ha appena superato l’esamina dell’ente americano FCC, sui cui listini è apparso con i numeri di modello XT1965-3 e XT1952-2, che sono 2 diverse varianti probabilmente destinate a gestori telefonici oppure a mercati differenti. Le certificazioni della FCC spesso rivelano poco e niente sulle caratteristiche degli smartphone, ma in questo caso la situazione è diversa. Grazie all’ente americano sappiamo che Motorola Moto G7 monta un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 660, una memoria RAM di 4 GB ed uno storage integrato di 64 GB.

Uno schema pubblicato sempre dalla FCC ci mostra il lato posteriore su cui possiamo chiaramente notare la presenza di una doppia fotocamera disposta in orizzontale (nel solito oblò al centro della scocca), un lettore di impronte digitali ed un modulo NFC, oggi giorno utile specie per i pagamenti. Secondo questa certificazione Motorola Moto G7 verrà rilasciato sul mercato globale, ma questo ce lo aspettavamo già.

fonte

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: