Recensione Pokémon Sole e Luna – Tuoni Perduti

Ormai pochi giochi ci distanziano dal rilascio di Pokémon: Let’s Go, Pikachu! e Let’s Go, Eevee!, ma The Pokémon Company ha ancora molto da raccontare sulle creature provenienti da Alola. Naturalmente, non c’è miglior modo per farlo se non con una nuova espansione al Gioco di Carte Collezionabili Pokémon. Abbiamo avuto modo di provare i due mazzi tematici, dedicati a due dei cani leggendari di Johto, introdotti con la Seconda generazione. Parliamo di Raikou ed Entei, rispettivamente con Rombi Tonanti e Lapilli Roventi. Ma oltre questi, l’espansione ci porta più di 210 carte, segnando il record per aver catalogato una quantità così massiccia di elementi: ci sono ben 7 nuove stelle prisma, 13 Pokémon-GX tra cui l’attesissimo Zeraora, quattro Ultracreature e ben 20 Allenatori. Ma adesso, scopriamo tutte le possibilità strategiche che i due mazzi tematici hanno da offrire.

Non abbiamo dubbi a riguardo: Lapilli Roventi, di tipo fuoco ed erba, risulta fin da subito la prima scelta. Presenta una varietà più che buona, formata da creature come, di fatti, Entei, Houndoom, Blaziken o Magcargo, Allenatori come Ibis, Tell e Pat o anche le più classiche Ultra Ball e Minor Ball. Giocando prima con questo set, poi con quello dedicato a Raikou, abbiamo notato in che modo questi vogliono portarci a ideare strategie. Moltissime abilità dei Pokémon consentono di pescare energie dal mazzo, mentre le mosse spesso le fanno scartare. Eruzione di Entei fa mettere nell’Area Perduta la prima carta del set nostro e dell’avversario per infliggere 60 danni in più per ogni energia scartata. Questo attacco è particolarmente efficace se affiancato all’abilità Risolvi Problemi di Magcargo, che consente di mettere in cima al mazzo un qualsiasi elemento dallo stesso. Perché non mettere un’energia in quella posizione, quindi? Rogodenti, sempre del segugio vulcanico, è molto utile nelle fasi iniziali del match, perché garantisce una bruciatura sul difensore, nonché un danno da 20. Blaziken, invece, con “Correnti di Fuoco” è perfetto se l’avversario cambia spesso il suo lottatore attivo o durante le fasi conclusive della partita. Così facendo, scartiamo un’energia, che però può essere recuperata il turno successivo con l’abilità Accendifuoco. Tuttavia, questa carta va data ad un mostriciattolo in panchina e non al nostro attivo.

Ci troveremo facilmente con molte carte energia in mano o nella pila degli scarti.

Rombi Tonanti, invece, ci ha deluso sotto molti aspetti ma anche sorpreso per altri. Innanzitutto, è formato esclusivamente da Pokémon elettrici, con la bellezza ed esagerazione di ben 20 energie del relativo tipoRaikou, con Voltaggio Perduto, infligge 90 danni in più se ci sono energie di tipo elettro nella pila degli scarti. Le mosse dei Pokémon non sono particolarmente potenti, infatti ci troveremo facilmente con molte carte energia in mano o nell’Area Perduta. Tuttavia, abbiamo scoperto subito un perfetto sposalizio, che può trarre vantaggio da questa problematica: Amparos e Raikou. La combinazione dei loro poteri è ottima per questo mazzo, poiché il primo fa gettare due energie e il secondo sfrutta la loro presenza nella pila degli scarti, per assestare un colpo da 120 danni.

Fai clic qui per vedere lo slideshow.

Entrambi i mazzi tematici riescono a mostrare le qualità strategiche del pescare e scartare energie continuamente. Ma quando questo vuol essere il suo punto di forza, finisce per risultare come il suo più grande difetto. Non è difficile, infatti, trovarsi in una situazione in cui la pila degli scarti è piena, mentre il mazzo tende a svuotarsi portandoci spesso verso la sconfitta. La soluzione potrebbe essere la semplice attenzione da parte del giocatore al non pescare troppo spesso, ma questo risulterebbe un problema se la nostra strategia si basa sullo smodato uso di energie.

D’altro canto, l’espansione Tuoni Perduti riesce ad imporsi certamente come la più grande e variegata mai rilasciata finora, cosa che ci ha fatto più che piacere. In che modo The Pokémon Company tenterà di andare oltre? Restate connessi su VMAG per scoprirlo e non dimenticate che Pokémon Sole e Luna – Tuoni Perduti è disponibile per l’acquisto dal 2 novembre 2018.

The post Recensione Pokémon Sole e Luna – Tuoni Perduti appeared first on VIGAMUS Magazine - Il Magazine sul mondo dei Videogiochi.

Source: VR News
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: