Recensione Blu-Ray La prima notte del giudizio

La prima notte del giudizio, prequel del 2018 della saga The Purge, franchise che recentemente si è ampliato anche con una serie tv, è uscito da poco in Blu-ray e DVD. Noi di VMAG abbiamo recensito per voi l’edizione home video in alta definizione. L’opera, diretta da Gerard McMurray (Burning sands: il codice del silenzio) e scritta da James DeMonaco (Il negoziatore, Assault on Precint 13) racconta le origini delle fatidiche 12 ore nelle quali ogni crimine è permesso dalla legge, in modo tale da abbassare il tasso di criminalità e disoccupazione.

Il disco, distribuito dall’Universal Pictures, presenta il menu contenuto in altre edizioni Home Video della stessa casa americana, con diverse icone laterali che presentano le varie opzioni, invece che le scritte classiche presenti in quasi tutte le versioni casalinghe. Per chi conosce prodotti di questo tipo non sarà difficile capire i vari simboli a cosa si collegano, anche perché sono piuttosto facili da comprendere. L’audio è presente nelle seguenti lingue: inglese e tedesco (DTS X: Master Audio), italiano, francese, spagnolo e inglese descrittivo per le persone non vedenti. I sottotitoli, invece, ci sono per molte più lingue, oltre a quelli per gli stessi idiomi del parlato: arabo, danese, olandese, finlandese, hindi, islandese, norvegese, portoghese e svedese. Il comparto sonoro è di ottima qualità, come anche le immagini, che immortalano le varie sequenze cinematografiche con estrema cura e dettaglio.

L’edizione home video de La prima notte del giudizio è sicuramente un acquisto obbligato per gli amanti del franchise, ma anche per chi si approccia per la prima volta al titolo.

 

I contenuti speciali sono centellinati, ma donano comunque qualche extra in più al pubblico:

  • Scena eliminata, che come dice il nome, è una parte di girato che è stata totalmente rimossa nella versione finale;
  • L’inizio del caos cioè un video che spiega in breve come l’universo della saga si espande con questo prequel.
  • Un esperimento radicale, nel quale la troupe discute di alcune tematiche socio-politiche, alla base di questa opera e dell’intera saga.
  • Le maschere de La prima notte del giudizio, una clip che svela la simbologia di questi artefatti, spesso collegabile a concetti ben precisi.

Chissà chi si cela dietro questa maschera…

Nonostante siano intriganti, questi filmati durano davvero molto poco (come se fossero stati accorciati volontariamente) e questo li rende troppo sintetici per avere una comprensione sufficiente del lavoro che c’è nella sceneggiatura e dietro le quinte. Riassumendo, l’edizione home video de La prima notte del giudizio è sicuramente un acquisto obbligato per gli amanti del franchise, ma anche un’ottima occasione per chi si approccia per la prima volta al titolo. Nonostante le immagini e l’audio non perfetti sotto ogni punto di vista, bisogna sottolineare che i contenuti addizionali potevano essere gestiti meglio e fatti con maggiore cura, visto che potenzialmente erano davvero interessanti. Ma se si sorvola su questo fatto, ci troviamo di fronte ad un prodotto più che valido.

The post Recensione Blu-Ray La prima notte del giudizio appeared first on VIGAMUS Magazine - Il Magazine sul mondo dei Videogiochi.

Source: VR News
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: