OnePlus 6T trionfa nei test di resistenza e benchmark con enormi risultati

OnePlus 6T è uno smartphone con la S maiuscola, almeno per quanto riguarda la qualità costruttiva e le prestazioni. Ce lo dimostrano i primi test di resistenza del famoso Zack del canale YouTube JerryRigEverything ed i benchmark di AnTuTu, pubblicati a poche ore dalla presentazione ufficiale del colosso cinese.

Partiamo dai test di resistenza, dato che è stato pubblicato un dettagliato video dal suddetto canale che ci da un resoconto completo a proposito della qualità estetica di questo device.  OnePlus 6T si è rivelato molto resistente: il display, protetto da Corning Gorilla Glass 6, è molto difficile da scalfire e lo YouTuber è dovuto arrivare fino al grado 6 della scala di Mohs che valuta la durezza dei materiali per notare i primi graffi.

oneplus 6t

Anche con lo schermo seriamente graffiato, il lettore di impronte digitali in-display continua a funzionare perfettamente. Inoltre lo schermo è stato in grado di resistere benissimo anche alle bruciature dell’accendino. Per graffiare il vetro posteriore in modo permanente è servita una punta di metallo dura. Infine c’è stato il bend test, ed anche da quest’ultimo OnePlus 6T è uscito vittorioso: si è piegato leggermente alla pressione di Zack (non in modo permanente) ma non ha riportato alcun danno.

Perciò, qualità costruttiva promossa a pieni voti. Nel frattempo lo smartphone è stato testato dalla piattaforma di benchmark AnTuTu che lo ha decretato, con un punteggio complessivo di 298.011 punti, il secondo smartphone Android più potente del mondo. Sopra di lui per adesso c’è solo lo smartphone da gaming Asus ROG Phone. OP6T è attualmente in pre-ordine su Amazon con prezzi che partono da 559 euro.

fonte: Weibo

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: