Xiaomi Mi Mix 3 è ufficiale con display al 93,4% e slider, anche in variante 5G e con 10 GB RAM

Dopo svariate settimane di attesa in cui siamo stati letteralmente sommersi da indiscrezioni sullo Xiaomi Mi Mix 3, finalmente il nuovo dispositivo cinese è ufficiale. E’ stato, infatti, presentato nelle ultime ore il device con 10 GB di RAM e con una variante 5G ed i cui pre-ordini sono già iniziati a prezzi concorrenziali che, però, vedremo a breve. Dicevamo del numero incredibile di notizie che abbiamo ricevuto su questo device. Ebbene, con l’ufficializzazione molte di esse hanno trovato conferma e siamo adesso perfettamente in grado di descrivere lo Xiaomi Mi Mix 3 in ogni suo dettaglio, sia di design che più strettamente inerente alle sue specifiche tecniche. E che dire del prezzo? Dopo tante supposizioni, finalmente anche quello è ufficiale. Ma andiamo con ordine.

Partiamo con ciò che più di tutto colpisce sul nuovo Xiaomi Mi Mix 3, se non altro perché il design è la prima cosa che sorprende. Avevamo sentito parlare di un rapporto corpo/schermo che, con questo modello, avrebbe superato il 90%. Ebbene, questa è effettivamente pari al 93,4% per cui Xiaomi ha confermato quanto emerso nelle scorse settimane. La principale caratteristica dello smartphone è lo slider che lo contraddistingue, che da la possibilità di far scorrere in alto o in basso il display per dare spazio alla fotocamera all’occorrenza. Un design sicuramente innovativo destinato a lasciare il segno nel settore!

Ma non è tutto: a dispetto di una presunta fragilità, il meccanismo di scorrimento è invece molto resistente ed è stato testato, prima della presentazione ufficiale, per più di 300 migliaia di volte. I suoni emessi al momento in cui si scorre il display e si attiva la fotocamera sono personalizzabili tra 5 opzioni e non solo! Ognuno di noi potrà scegliere se abbinare anche altre tipologie di attività allo scorrimento dello schermo: potremo, ad esempio, decidere di rispondere così alle chiamate in arrivo!

Un meccanismo a scorrimento che, però, ha fatto storcere il naso a più di un appassionato. Trovare un case protettivo per lo smartphone che possa adattarsi a questa caratteristica, infatti, non sembra così semplice. Ma tranquilli! Nella confezione ne viene già incluso uno e di certo altri verranno messi in commercio nell’arco di breve tempo. La scocca dello Xiaomi Mi Mix 3 è in alluminio 7000 con retro in ceramica. Sono 3 le variati di colore disponibile: il verde, il blu e il nero. A queste si aggiunge una versione speciale denominata “Forbidden City Palace Museum”. Si tratterà dello Xiaomi Mi Mix più performante con ben 10 GB di RAM ma anche del più costoso tra tutti.

xiaomi mi max 3

E sul profilo hardware? Cosa ci riserva lo Xiaomi Mi Mix 3? A totale conferma delle indiscrezioni pre-lancio, il processore che lo alimenta è uno Snapdragon 845 di Qualcomm in abbinamento a 3 diverse RAM da 6, 8 e 10 GB. La memoria interna, invece, arriva fino ad un massimo di 256 GB. La batteria ha una capacità di 3.850 mAh con supporto per la ricarica rapida. La fotocamera posteriore è doppia con obiettivi 2 obiettivi da 12 MP di cui uno è un teleobiettivo con zoom ottico 2x. Non manca l’AI che rende l’esperienza con la fotocamera dello Xiaomi Mi Mix 3 ancora più indimenticabile. Anche frontalmente sono presenti due obiettivi da 24 e 2 MP.

xiaomi mi max 3

Anche se ancora non disponibile, arriverà ad inizio 2019 una variante dello Xiaomi Mi Mix 3 con connettività 5G, uno dei primi smartphone in assoluto con questa caratteristica. Chiudiamo il quadro con il prezzo. Quanto costa, in definitiva, lo Xiaomi Mi Mix 3? Ebbene, il prezzo va di pari passo con la versione scelta. Si parte con il modello con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria che costa 475 dollari e si passa ai 575 dollari del modello con 8 GB di RAM e 256 GB di memoria. Un discorso a parte merita la versione speciale con 10 GB di RAM che ha un costo di 720 dollari e risulta, pertanto, la più costosa tra tutte. Questi prezzi sono riferiti alla Cina. Date le caratteristiche, Xiaomi ha proprio fatto centro: non vi sono dubbi!

Fonte

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: