Samsung all’opera su una fotocamera in-display e uno smartphone gaming

Sembra che Samsung stia trovando i modi migliori per adattarsi agli ultimi trend del mercato. Come tutti gli appassionati sanno, anche se la notch è diventata mainstream ed è stata adottata da tutti i produttori più importanti dopo il lancio di iPhone X, l’azienda coreana ha deciso di non seguire il gregge anche se questo è sfociato nel rilascio di smartphone con bordi più spessi. Adesso però l’azienda sta trovando una soluzione per azzerare i bordi anche senza notch.

Allo Shenzhen Marriott Hotel in Cina si è appena tenuto il 2018 Samsung OLED Forum in cui la divisione Display dell’azienda ha spiegato di essere al lavoro su importanti tecnologie: il sensore di impronte integrato nel display, una tecnologia di riconoscimento della pressione del tocco, una per far fuoriuscire il suono dallo schermo ed anche una tecnologia per integrare tutti i sensori che si trovano sui pannelli frontali degli smartphone all’interno del display.

La notch potrebbe quindi essere eliminata in favore di un semplice foro nello schermo che ospiterà la fotocamera. Tuttavia non ci aspettiamo di vedere tutte queste tecnologie sul mercato prima del 2020. Nel frattempo, a detta di un insider, Samsung sta lavorando anche ad uno smartphone da gaming, proprio come Asus ROG Phone appena sbarcato in Italia e l’appena annunciato Razer Phone 2.

Secondo le prime speculazioni non avrà un design aggressivo con strisce LED e quant’altro, ma si allineerà ai nuovi design della serie Galaxy A. All’interno potrebbe però esserci un potente processore Snapdragon 845, 8 GB di RAM e anche un efficiente sistema di raffreddamento.

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: