Intel dividerà la produzione in tre segmenti per evitare nuovi ritardi

Intel sembra aver preso sul serio i ritardi che hanno posticipato in maniera importante l'introduzione dei nuovi chip a 10nm, ancora latitanti. Per evitare quindi che ulteriori problemi possano , in futuro, influenzare ancora la produzione sembra aver deciso di riorganizzare il proprio Manufacturing Group in tre differenti divisioni. Parliamo di Technology Development, Manufactoring and Operations e, per finire, Supply Chain.

I ritardi di cui sopra sono stati ampiamente trattati e discussi ma le ragioni per le quali questi ritardi si siano verificati sono ancora ignote ai più. Normalmente ci si aspetterebbe un rinnovamento del processo produttivo ogni 18-36 mesi, tuttavia sembra che le difficoltà incontrate dal colosso di Santa Clara abbiano fatto sì che questi tempi si dilatassero in maniera più importante di quanto prevedibile.

Il primo cambiamento importante avverrà quindi il prossimo mese con l'uscita dal gruppo di Sohail Ahmed, dal 2016 a capo del Manufacturing Group. A seguire verranno create le tre nuove divisioni che vedranno nuovi manager a capo di ognuna di esse. Nello specifico la divisione Technology Development sarà guidata da Mike Mayberry, quella Manufactoring and Operations da Ann Kelleher e, per concludere, la Supply Chain sarà affidata a Randhir Thakur.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: