Google brevetta un pennino che copia e incolla dati tra più dispositivi

Google ha ottenuto la pubblicazione di un brevetto relativo a un pennino elettronico in grado di copiare e incollare testo da un dispositivo all'altro. La penna è dotata di una piccola memoria interna (oltre a naturalmente tutti gli altri componenti necessari al suo funzionamento, come radio wireless, un processore e addirittura un modulo TPM per la sicurezza dei dati), quindi le informazioni risiederebbero, temporaneamente, sul pennino stesso, senza passare da alcun server cloud esterno. Un approccio diverso da quello adottato da Microsoft con Windows 10 1809, quindi - che d'altra parte ha il vantaggio di non necessitare di alcun hardware specifico.

Il funzionamento è molto semplice da immaginare: sul computer A si seleziona una parte di testo con il pennino (che dev'essere prima autenticato, per essere sicuri che l'operazione sia iniziata dal legittimo proprietario della penna). A schermo compare un pulsante "Copia" che trasferisce il contenuto della selezione nella penna. Quindi ci si sposta nel secondo dispositivo e, avvicinando il pennino, si sceglie il pulsante "Incolla".

Il brevetto risale al 2016, ma è stato pubblicato solo questa settimana dall'ufficio brevetti internazionale (WIPO) - per la precisione l'altro ieri, il 16 ottobre. Dimostra che Google sta lavorando da tempo all'espansione delle funzionalità del pennino inteso come classe di dispositivo - anche se naturalmente non è detto che la funzione comparirà mai ufficialmente in un prodotto reale.


Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 299 euro oppure da Amazon a 343 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: