Arrivano le prime CPU ARM per datacenter dell'ex presidente di Intel

Renee James, ex presidente di Intel, ha fondato qualche tempo fa la propria startup Ampere Computing. L'azienda si specializza nella produzione di processori basati su architetture ARM per data center; le prime generazioni di chip sono da ora disponibili all'acquisto, con prezzi che oscillano tra i 550 e gli 850 dollari. Tra i primi clienti spicca Lenovo.

I chip di prima generazione sono stati fabbricati da TSMC con il processo produttivo a 16 nanometri FinFET. Sono disponibili varianti con 16 e 32 core, e frequenza di clock fino a 3,3 GHz. La formula di Ampere punta sull'efficienza. Le frequenze dei chip Intel sono più alte, ma guardando i consumi l'ag1o pende in favore di Ampere. Anche i prezzi sono molto competitivi: i chip Intel Xeon non scendono sotto i 1.800 dollari l'uno, anche se è vero che vengono praticati forti sconti per acquisti in grandi quantità.

Ampere Computing guarda già al futuro: i processori di prossima generazione saranno realizzati a 7 nanometri - processo produttivo che TSMC ha già operativo - mentre Intel è ancora in difficoltà con i 10 nanometri. Un consumo energetico ancora inferiore, unito a un incremento delle prestazioni, potrebbe essere sufficiente a catturare l'attenzione dei principali clienti di questo particolare settore, vale a dire Facebook e Google.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: