Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.482 altri iscritti

RSS Feed

22/07/2018

Moto C2 potrebbe segnare l’esordio di Motorola con Android Go


Dalle ultime indiscrezioni emerse sembra proprio che Motorola sia attualmente in una grande fase di fermento. La nota azienda americana, infatti, starebbe lavorando al modello One Power. Se quest’ultimo sarà un dispositivo Android One, però, sembra proprio che Motorola non voglia rinunciare nemmeno al tanto discusso Android Go.  Stiamo parlando del Moto C2, il nuovo entry-level che potrebbe essere il device dell’esordio di Motorola nel settore Android Go. La serie C, infatti, lanciata diverso tempo fa, non è nuova a RAM da solo 1 GB e sarebbe dunque l’ideale per la versione “leggera” dell’SO di Google.

Il Moto C2 oggetto di queste ultime indiscrezioni è contraddistinto dal codice XT1920 ed è in arrivo in Nord America a breve. Per quanto riguarda il resto del mondo, ricordiamo che recentemente l’ECC ne ha approvato la vendita in alcuni Paesi europei e in Asia. La FCC ha reso note alcune di quelle che saranno le principali caratteristiche dello smartphone. Sembra, inoltre, che dovremo aspettarci anche una variante Plus del dispositivo. Partiamo dallo schermo che dovrebbe avere una dimensione compresa, verosimilmente, tra 5 e 5,2 pollici. Avrà una batteria da circa 2.000 mAh di capacità e una RAM di appena 1 GB, ed ecco che qui entra in gioco Android Go. La memoria interna, invece, dovrebbe essere da 16 GB.

Non esiste ancora la conferma ufficiale che quanto emerso sia riferito al Moto C2, ma è molto probabile che sia così. Questo significherebbe, infatti, un notevole passo avanti per Motorola che entrerebbe a tutti gli effetti nel mercato di Android Go. Da non tralasciare i vantaggi che ne deriverebbero per le funzionalità del nuovo Moto C2 e quelle relative agli aggiornamenti periodici che non andranno ad appesantire eccessivamente il dispositivo. E’ naturale, comunque, prendere il tutto con le dovute cautele e attendere altre indiscrezioni in merito. Siamo certi che l’attesa non sarà lunga! Stay tuned!

Fonte: NashvilleChatterClass

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: