Summit, il supercomputer da 200 petaflops è il più potente al mondo

È americano il nuovo supercomputer più potente al mondo: si chiama Summit, ed è stato progettato dallo US Department of Energy’s Oak Ridge National Lab nel Tennessee.


Viene dunque spodestato il cinese Sunway TaihuLight, considerando il fatto che Summit è in grado di svolgere operazioni di calcolo il 60 per cento più velocemente. Con 200 Petaflops, il supercomputer svolge fino a 200 milioni di miliardi di calcoli al secondo (è come se ogni abitante della Terra facesse un’operazione di calcolo ogni secondo, 24 ore su 24, per 305 giorni – con la differenza che Summit fa tutto questo in 1 solo secondo). Le sue dimensioni sono quelle di due campi da tennis, e il suo sistema di raffreddamento per disperdere 13 megawatt di calore prevede un consumo di più di 15 mila litri di acqua al minuto.


Si tratta tra l’altro del primo supercomputer realizzato per far girare applicazioni basate sull’intelligenza artificiale – reti neurali e machine learning. È costituito da 27 mila chip GPU fornite da Nvidia ed integra diversi chip Power9 di IBM, progettati esplicitamente per supportare operazioni basate sull’IA.


Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium è in offerta oggi su a 401 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: