Microsoft brevetta Surface Pen che si ricarica con la luce del display

Una Surface Pen attiva, ma senza i fastidi della ricarica o della sostituzione delle batterie? Sembra un controsenso, ma grazie all’implementazione di alcuni piccoli pannelli fotovoltaici potrebbe diventare realtà in un futuro prossimo. Microsoft ha richiesto il brevetto dell’idea già un anno e mezzo fa (il 7 dicembre 2016, per la precisione) e l’ufficio brevetti statunitense ha acconsentito pubblicandolo appena ieri. Il link alla documentazione originale si trova più in basso, alla voce FONTE.


L’aspetto più interessante del brevetto è che, benché “fotovoltaico” faccia spesso rima con “solare”, la principale fonte di ricarica per la penna potrebbe essere lo schermo del dispositivo su cui essa viene usata. La luce viene catturata da una o più “finestre” trasparenti, indicate nella figura sotto con il numero 20, molto vicine alla punta della penna, e poi trasportata a delle celle fotovoltaiche sul fondo (60) attraverso delle fibre ottiche e un sistema di rifrazione apposito. Dice il brevetto:


Data la distanza molto ravvicinata della penna al touch screen durante la raccolta di energia, l’intensità della luce ricevuta dal display elettronico è molto più alta della luce ambientale o di quella esterna. L’intensità maggiore può comportare una ricarica più rapida.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: