Samsung Galaxy S10, i primi rumor puntano ad un lettore di impronte in-screen e riconoscimento 3D

Il lancio di Galaxy S9 e S9+ sembra quasi essere “acqua passata” per Samsung, che non riposa sugli allori ed è già all’opera sul successore dell’attuale flagship, quello che potrebbe essere Samsung Galaxy S10, e che probabilmente scopriremo a partire dal prossimo Gennaio.

La casa coreana, infatti, potrebbe decidere di “fare le cose in grande” per il decimo anniversario della serie Galaxy S, che le ha portato particolare fortuna ed ha incrementato la popolarità degli smartphone Samsung in maniera notevole. Tra le prossime feature implementate su Samsung Galaxy S10, potremmo infatti scoprire un lettore di impronte digitali in-screen e una nuova tecnologia di riconoscimento facciale 3D, attualmente in corso di perfezionamento in attesa della produzione di massa dei sensori che ne consentiranno l’uso.

Ad offrire supporto al sistema di lettura delle impronte in-screen saranno molto probabilmente le “solite” Qualcomm e Synaptics, che al momento stanno dando massimo impulso a questa tecnologia cercando di adattarla agli smartphone. Per quanto riguarda invece il riconoscimento facciale 3D, Samsung è all’opera (in partnership con Mantis Vision) su un nuovo algoritmo di face-sensing, che dovrebbe trovare applicazione appena possibile nonostante l’impresa si sia rivelata più ardua del previsto.

Di certo il 2019, considerando queste premesse, sarà un anno del tutto particolare per Samsung, che potrebbe rivelare lo smartphone pieghevole Galaxy X e i nuovi S10 e S10+ a distanza temporale molto ravvicinata: si tratterà davvero dei dispositivi Android dell’anno? L’attesa è ancora lunga, ma in caso di innovazioni del tutto particolari da parte della casa coreana, potremo di certo attenderci novità nei prossimi mesi.

via: CNET


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: