Google Safe Browsing, la sicurezza online su Android fa un importante passo avanti

Passi in avanti in casa Google per la sicurezza online su Android: dopo aver testimoniato a un numero sempre crescente di attacchi e tentativi di phishing da parte di siti fraudolenti, Big G è decisa ad estendere l’uso della sua tecnologia di navigazione sicura “Safe Browsing” attivandola di default sul motore di rendering WebView, componente importante sia per il sistema Android che per le applicazioni in grado di supportarlo. Google Safe Browsing non è di certo un nome nuovo per gli utenti che hanno già usato Google Chrome.

Si tratta infatti di una tecnologia in grado di offrire un livello di sicurezza superiore nella protezione delle credenziali utente, facendo da scudo virtuale contro possibili attacchi esterni, mostrando una pagina di avvertimento nel caso in cui ci si imbattesse in un sito fraudolento.

Grazie alle nuove modifiche apportate da Big G a Google Safe Browsing, a partire dalla più recente versione di WebView (66), sarà possibile attivare di default la protezione sia sui servizi web che sulle applicazioni (anche di terze parti) per offrire più sicurezza durante la navigazione.

Google Safe Browsing continua così ad espandersi, dopo essere stato inizialmente testato su Gmail e app Android di terze parti in cui il servizio esamina in maniera approfondita gli URL visitati, in modo da poterci avvertire di eventuali minacce. Tra qualche giorno, quindi, potremo beneficiare della sua protezione anche senza aprire necessariamente il browser, oppure attivando le Custom Tab di Chrome: la gamma di soluzioni Google ispirate da Play Protect continua ad espandersi, coinvolgendo a poco a poco una buona parte della sfera di app e servizi legati ad Android.

via


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: