Google vuole avviare altri sistemi operativi su Pixelbook? E se sì, quali?

Da qualche ora la community di power user e sviluppatori sta chiacchierando molto su cosa potrebbe significare AltOS, una funzione scoperta girovagando nel codice sorgente di Chrome OS per Pixelbook. Una volta capito cosa cercare, riscontri sono stati trovati in diversi commit, che non hanno però permesso di gettare un po’ più di luce sul mistero. Prima di pensare alle congetture, ecco esattamente gli indizi:


  • qualche settimana fa è comparsa una nuova build di Chrome OS chiamata eve-campfire. Eve è il nome in codice di Pixelbook.
  • in QUESTO commit si parla di AltOS in riferimento a eve-campfire.
  • nello stesso commit si parla anche di un documento interno chiamato go/vboot-windows.
  • QUEST‘altro commit si chiama “Message string for AltOS picker screen”. Offre due opzioni: “Chrome OS” e “Alt OS”.


Mettendo insieme tutto quanto, pare piuttosto chiaro che Google stia lavorando per rendere il Pixelbook in grado di avviare sistemi operativi diversi da Chrome OS. Ciò che è impossibile stabilire ora è quali siano questi sistemi e quanto sia importante per noi utenti finali. Google potrebbe lavorare alla sua versione di Boot Camp come realizzare un ambiente che permetta ai suoi sviluppatori di testare Fuchsia con più facilità rispetto a quanto si può fare oggi… e un sacco di altre possibilità intermedie. Dovremo attendere ulteriori indizi prima di formulare delle teorie concrete.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: