Smartisan Nut 3 è ufficiale con una mega batteria in un corpo sottile e leggero

Tra gli smartphone cinesi è in arrivo sul mercato una novità. L’azienda Smartisan, infatti, ha annunciato in maniera ufficiale il suo nuovo dispositivo. E’ terminato proprio oggi, infatti, l’evento che accompagna lo Smartisan Nut 3 sul mercato. Sono quindi state pubblicate in rete le immagini dello smartphone e le specifiche tecniche. In esse lo vediamo tre varianti di colore (nero, bianco, rosso) e riusciamo a vedere perfettamente quelle che saranno le principali peculiarità estetiche del dispositivo. Balza immediatamente all’occhio una voglia di rinnovamento dell’azienda cinese. Il design dello Smartisan Nut 3, infatti, ci appare completamente rinnovato rispetto a quanto abbiamo visto in passato.

Seguendo quella che è la tendenza attuale degli smartphone senza cornici, anche lo Smartisan Nut 3 è border-less. L’unica cornice leggermente più spessa è quella inferiore. In essa, infatti, trovano spazio la fotocamera frontale e lo scanner di impronte digitali. Il sensore della fotocamera, dunque, cambia collocazione. Non più sopra il display ma sotto! Tra gli OEM cinesi, comunque, non è la prima volta che questo accade! Abbiamo assistito al collocamento della fotocamera nella zona inferiore dello smartphone anche nella seria Mi Mix. Il design è originalissimo, come tutti gli smartphone di quest’azienda.

Grazie alla foto della confezione, trapelata insieme a quelle dello smartphone, conosciamo comunque alcune specifiche tecniche di Smartisan Nut 3. Sappiamo che sarà alimentato da un processore Snapdragon 625 di Qualcomm in abbinamento con una RAM da 4 GB e una memoria nativa da 64 GB. Il sistema operativo ci delude un po’. Eseguirà, infatti, Nougat 7.1.2. Peccato che nel frattempo moltissimi smartphone abbiano Oreo e, nel frattempo, Google stia quasi lanciando il suo nuovo SO, Android P. Molto probabilmente queste specifiche apparterranno alla variante base. Potrebbe arrivare anche una versione “Plus” che potrebbe montare un processore più potente. D’altra parte, l’azienda aveva già seguito questa strategia per i predecessori di questo smartphone, il Nut e il Nut 2. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore!

via: Gizchina

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: