OnePlus ritira le ultime Open Beta per 3, 3T, 5 e 5T: troppi bug da correggere

Guai in casa OnePlus: secondo le ultime segnalazioni degli utenti, che riguardano il software rilasciato nelle ultime settimane, le Open Beta destinate a diversi top di gamma (OnePlus 3, 3T, 5 e 5T) sarebbero affette da alcuni bug particolarmente seri, che ne compromettono le performance a livello di batteria e l’usabilità generale.

Le Open Beta in questione sono le classiche build “non finalizzate” che il brand riserva ai suoi utenti più esperti per testare alcune funzioni che verranno incluse nella versione stabile del software, perciò non sono esenti da difetti. Questa volta, però, i bug sembrano essere particolarmente critici, e coinvolgono l’Open Beta 5 (OP 5T), Open Beta 7 (OP 5), Open Beta 24 (OP 3T) e Open Beta 33 (OP 3).

Gli OTA relativi alle Open Beta che abbiamo menzionato sono stati ricevuti ed installati da alcuni utenti della community, che dopo averli testati sui propri smartphone hanno lasciato feedback abbastanza negativi sul forum ufficiale. Tra i problemi riscontrati, il surriscaldamento dei dispositivi anche a schermo spento; e il calo del 20% della durata residua della batteria nell’arco di una notte: abbastanza per far preoccupare anche chi non ha riscontrato al momento questi bug.

Al momento, OnePlus – che ha provveduto a interrompere la distribuzione delle Beta in questione – non ha commentato l’accaduto tramite un post chiarificatore, né ha offerto ai suoi utenti una possibile data per il lancio delle nuove Open Beta revisionate. Quello che possiamo suggerire è ovviamente prestare attenzione al nostro dispositivo durante la ricarica se abbiamo ricevuto uno degli OTA menzionati, dal momento che non è escluso che i bug software possano danneggiare la batteria anche in via permanente.

via: Androidpolice

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: