Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.363 altri iscritti

RSS Feed

21/04/2018

Facebook ammette: dati personali violati per oltre 87 milioni di iscritti in tutto il mondo


Avete mai pensato a quante persone sono attualmente iscritte su Facebook? Il popolarissimo social network, il più utilizzato in assoluto, conta più di due miliardi di iscritti! Molto popolato il pianeta Zuckerberg, non trovate? Pensando a questo, comprendiamo ancora meglio la portata dell’ultimo scandalo che ha colpito la piattaforma: la violazione dei dati personali di molti utilizzatori. A dire il vero diverse contestazioni sono già nate ai tempi delle presidenziali in USA. E adesso questo enorme macigno, a scavare una ferita per nulla ancora rimarginata. Ma quali sono i numeri di questo scandalo? Facebook li ha resi noti al mondo?

Non potevano fare altrimenti: i dati relativi al furto dei dati personali degli iscritti al social network sono appena stati resi noti. Ed è lo stesso Facebook, in una nota ufficiale, a parlarne! Sarebbero ben 87 milioni le persone colpite e la maggioranza risiederebbe proprio negli Stati Uniti. Un numero impressionante dal momento che inizialmente si era parlato di “soli”, si fa per dire, 50 milioni di utenti colpiti. Dopo tutto questo, la privacy e la sicurezza su Facebook sono state incrementate. Dal 9 aprile, saremo in grado di tenere maggiormente sotto controllo le applicazioni e i siti connessi al nostro account e che potrebbero avere accesso allo stesso.

Sembra che Facebook informerà anche gli 87 milioni di utenti i cui dati sono stati trafugati. Un’esperienza sicuramente negativa ma che il popolare social network vuole chiarire, a quanto pare, nel minor tempo possibile. Nel frattempo, tra le ricerche sui più grandi motori di ricerca spopola una richiesta in particolare, ovvero quella sulla procedura per cancellarsi definitivamente da Facebook. Dopo le ingenti perdite in borsa, i danni patrimoniali non indifferenti e una pubblicità così negativa, dunque, il social network potrebbe perdere molti dei suoi iscritti in questa maniera. Passerà l’aria di bufera? Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni augurandoci sempre che fughe di questo tipo non accadano mai più!

Via

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: