Recensione – A Way Out

Dopo il particolare Brothers: A Tale of Two Sons, che chiedeva al giocatore di gestire due personaggi allo stesso tempo in un gioco cooperativo fra la mano destra e quella sinistra, il piccolo team svedese di Hazelight Studios porta ora in scena una rocambolesca fuga di prigione puntando tutte le sue fiches su un più classico gameplay cooperativo. Andiamo dunque a vedere se l’evasione di A Way Out sia un piano destinato al successo o al fallimento. Source: Playstation vr
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: