Google si prepara a chiudere Goo.gl, servizio di URL shortening tra i più utilizzati del web

Google ha in serbo una notizia che di certo non piacerà ai milioni di utenti che fino ad oggi hanno utilizzato Goo.gl, servizio di URL shortening in grado di creare link abbreviati e più semplici da condividere e monitorare, una volta pubblicati sul web. Il sito che ne ospita le funzioni si prepara infatti a chiudere definitivamente, con tempistiche diverse per utenti “normali” e developer che fanno uso del servizio.

A partire dal prossimo 13 Aprile, gli utenti anonimi non potranno più creare nuovi link tramite l’inferfaccia Goo.gl. Nel caso in cui avessimo comunque un account registrato e una serie di link attivi a nostra disposizione, sarà possibile continuare ad utilizzare il nostro profilo personale per la durata di un anno, fino al 30 Marzo 2019, termine entro il quale il servizio chiuderà anche per gli utenti registrati.

Per quanto riguarda i developer, invece, la chiusura di Goo.gl seguirà una strada diversa . A partire dal 30 Maggio, potranno creare short links i soli utenti che hanno fatto accesso all’API dedicata all’URL shortening almeno una volta. Una volta chiuso il servizio, Google non abbandonerà comunque i suoi utenti, che potranno fare uso della piattaforma sostitutiva FDL (Firebase Dynamic Links).

FDL riprenderà l’eredità di Goo.gl, trattandosi di un nuovo servizio di URL shortening che permette di instradare gli utenti verso contenuti particolari all’interno di pagine web e app Android e iOS, in maniera sicuramente più mirata e soprattutto aperta al segmento mobile. Ricordiamo comunque agli utenti che volessero continuare a utilizzare servizi di URL shortening veloci e facili, alternative come Bit.ly e Ow.Ly rimangono tra le più gettonate del web al momento attuale.

via

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: