Huawei potrebbe lanciare uno smartphone dedicato a cryptovalute e blockchain

Huawei sembra non resistere al fascino delle cryptovalute: dopo le ultime news su Sikurphone, lo smartphone Android ottimizzato per la moneta digitale, anche il gigante cinese appare interessato alla creazione di un dispositivo completamente dedicato alle transazioni crypto e di conseguenza alle app sviluppate per la blockchain.

Il brand sarebbe in contatto con Sirin Labs, nota per le affidabili soluzioni open source nel mondo crypto, al fine di poter utilizzare su un ipotetico futuro smartphone Sirin OS, fork di Android nato per assicurare privacy massima nel mondo della valuta digitale. Secondo Bloomberg, fonte della news, lo smartphone potrà utilizzare nuove app incentrate sulla blockchain e consentire una gestione rapida dei propri wallet.

L’iniziativa di Huawei coincide curiosamente con quella della stessa Sirin Labs, che prevede di lanciare il proprio smartphone Sirin OS entro la seconda metà dell’anno. Il suo nome è “Finney” e includerà un wallet in grado di conservare cryptovalute anche offline, permettendo di convertire istantaneamente il valore corrente della valuta in gettoni (token) digitali, utili ad eseguire le app basate sulla blockchain.

Del nuovo smartphone Huawei si sa poco o nulla, ma Finney sembra essere una realtà molto più tangibile: il device è dotato di un display edge to edge da 5.5 pollici, 64 GB di storage e 6 GB di RAM, ed implementa diverse funzioni sicure per l’invio e la ricezione di valuta digitale.

Mentre attendiamo dati ufficiali sul nuovo progetto Huawei, Sirin Labs sembra quindi essere un passo avanti rispetto al colosso cinese, che per di più è stato recentemente al centro della bufera, a causa dell’invio di dati personali degli utenti a server cinesi tramite una backdoor installata su alcuni dispositivi della popolare linea Mate: verrà garantita la sicurezza di cui tanto si discute?

via: Bloomberg

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: