Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.365 altri iscritti

RSS Feed

23/04/2018

Google Assistant si aggiorna ed integra Google Pay per pagamenti più rapidi


Inutile negarlo: ogni giorno Google Assistant ci assiste nelle più disparate attività quotidiane. Possiamo affidarci a lui per ricercare un ristorante, una mappa, una definizione. Insomma, tutto quello di cui possiamo avere bisogno! Da oggi, grazie ad un importante aggiornamento, arriva una novità interessante per tutti coloro che non possono più fare a meno dell’ausilio di Google Assistant. In questo, infatti, verrà integrato Google Pay. In questa maniera sarà possibile inviare denaro ai propri amici o richiederlo in maniera molto più veloce. C’è da dire che attualmente questa soluzione riguarderà solo i dispositivi Android e iOS negli Stati Uniti. Presto, comunque, potrebbe essere estesa anche ad altre zone del mondo.

Un aspetto certamente positivo di questa nuova integrazione in Google Assistant è che anche se non si dispone di un account Google Pay è possibile procedere con l’invio/la ricezione del denaro. Infatti, se non si è titolari di un conto verrà chiesto di configurarne uno. L’operazione è davvero semplicissima e molto veloce. A quel punto si potrà procedere parlando direttamente con il proprio Google Assistant. Si potranno, ad esempio, pronunciare frasi del tipo “Google invia 20 euro a Marco per la cena di stasera” e simili. A quel punto, una volta che l’assistente avrà recepito la tua richiesta partirà la procedura di verifica.

Google Assistant, infatti, verificherà che la richiesta sia effettivamente inoltrata dal titolare del conto. Come lo farà? Utilizzando l’impronta digitale, uno strumento sicuro per assicurarsi della vostra identità. Nel momento in cui il destinatario riceverà il denaro verrà avvisato via sms, via email o, se ha un account Google Pay, mediante un’apposita notifica. Una vera e propria rivoluzione nel settore degli assistenti intelligenti. Non sappiamo ancora quando e se questa funzionalità uscirà dai confini americani per giungere in Europa. Non ci rimane, dunque, che rimanere in attesa. Le indiscrezioni, d’altro canto, non si faranno sicuramente aspettare troppo.

Via

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: