Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.482 altri iscritti

RSS Feed

23/07/2018

Lenovo Mirage Solo, il nuovo visore VR con Daydream verrà lanciato poco dopo Google I/O 2018


Molti utenti appassionati di realtà virtuale ricorderanno uno degli ultimi annunci di casa Lenovo, che aveva colto l’occasione del Consumer Electronics Show 2018 per confermare l’arrivo a breve del visore stand-alone Lenovo Mirage Solo. A qualche mese di distanza da quella promessa, il brand ci offre una seconda conferma ufficiale: il visore ci sarà e debutterà a qualche giorno dall’evento Google I/O, “coincidenza” che di certo non può definirsi casuale dal momento che l’headset è incentrato sulla piattaforma Daydream VR.

Lenovo Mirage Solo, disponibile a partire dall’11 Maggio, è un sostanzioso passo in avanti nella realtà virtuale da parte della casa orientale: il visore è perfettamente in grado di funzionare senza pairing con uno smartphone, e dal punto di vista hardware di certo non delude le aspettative, essendo incentrato su Snapdragon 835, 64 GB di storage complessivo e 4 GB di RAM. Lo schermo, un pannello 5.5 pollici con tecnologia LCD, offre all’utente una risoluzione di 1280 x 1440 pixel per occhio, in modo da poter avere un’esperienza VR immersiva al punto giusto.

Tra le altre sorprese che Lenovo Mirage Solo porterà con sé a Maggio, non manca una longevità piuttosto interessante per un visore di fascia alta (7 ore per ogni ciclo di ricarica), ed una funzione apposita per il tracking avanzato chiamata WorldSense, che permetterà agli utenti di camminare e muoversi liberamente in spazi virtuali creati per l’occasione, una feature del tutto nuova sulla piattaforma Daydream VR.

Dal momento che, come detto in apertura, la data di lancio del visore è appena un giorno dopo la chiusura di Google I/O, possiamo aspettarci novità in arrivo per la piattaforma direttamente da Big G: molto presto potremo scoprire di cosa si tratta.

via

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: