Honor 7X, i beta tester europei ricevono Android Oreo con EMUI 8

Sono passati pochi mesi dal momento in cui Honor ha annunciato al mondo l’arrivo del suo nuovo Honor 7X. Il dispositivo, infatti, è arrivato recentemente sui mercati più importanti come quello francese, quello italiano, quello statunitense, quello tedesco, quello indiano e, non meno importante, quello spagnolo. Se c’è una caratteristica che rende molto appetibile lo smartphone è il suo prezzo ritenuto davvero molto accessibile a tutti. Il rapporto qualità/prezzo, quindi, è quanto di meglio si possa desiderare. Honor 7X è arrivato con caratteristiche differenti in base al mercato di riferimento, anche se in generale è sempre uno smartphone dalle ottime prestazioni.

Sul mercato europeo, ad esempio, Honor 7X è arrivato con un display da 5,93 pollici con rapporto 2:1 e una risoluzione massima di 1.080 x 2.160 pixel. Il processore che lo alimenta è un Kirin 659 a cui si abbinano una RAM da 4 GB e una memoria nativa da 64 GB. Il prezzo in Europa è di 299 euro. Negli Stati Uniti, invece, il dispositivo costa ben 100 dollari in meno, assestandosi attorno ai 199 dollari. Questo si traduce comunque in una RAM ridotta a 3 GB e una memoria interna da 32 GB. Tra tutto, l’unica cosa che ha realmente deluso è stato il sistema operativo dell’Honor 7X arrivato con Android 7.1. L’assenza di Oreo, d’altra parte, ha lasciato tutti un po’ stupiti.

In questa situazione, solo un paio di settimane fa, l’azienda cinese ha iniziato a sviluppare la beta di Android Oreo per tutti gli Honor 7X europei. Tutti coloro che in quel momento si sono iscritti al programma stanno ricevendo, a partire da oggi, il nuovo aggiornamento ad Oreo con EMUI 8. Entro la fine della settimana in corso, questa novità dovrebbe raggiungere tutti e le nuove funzionalità potranno essere testate anche su un dispositivo largamente diffuso come l’Honor 7X. Non sappiamo con certezza quando l’aggiornamento definitivo arriverà sul mercato. Diverse indiscrezioni parlano del secondo trimestre dell’anno. Ma rimaniamo, comunque, in attesa di ulteriori informazioni in merito.

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: