Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.355 altri iscritti

RSS Feed

22/05/2018

Entro il 2020 il riconoscimento facciale sarà su 1 miliardo di smartphone


Più di un miliardo di smartphone saranno dotati di riconoscimento facciale entro il 2020. La previsione è contenuta nel nuovo rapporto di Counterpoint Research (la società di ricerche di mercato, ndr), secondo cui la tecnologia già testata sui dispositivi Apple e Samsung invoglierà anche gli altri produttori ad attrezzarsi in tal senso. Come spiega Counterpoint, in molti cercheranno di ‘copiare’ Apple già nel 2018, optando per la scansione del volto integrato nei dispositivi: tra questi la stessa Samsung, che si concentrerà sul riconoscimento facciale 2D insieme al riconoscimento dell’iride, e OnePlus, seppure quest’ultima con la sola scansione del viso.

La tendenza continuerà, con i produttori che sceglieranno tra 2D e 3D in base al prezzo. Stando alle stime della società di ricerche di mercato, entro il 2020 quasi il 60% di tutti i sistemi di riconoscimento facciale per smartphone utilizzerà la tecnologia 3D. Questo potrebbe portare il riconoscimento facciale a diventare “lo standard de facto” per lo sblocco dei dispositivi, soppiantando il sistema attuale basato sulle impronte digitali, che vede nel 2018 la ‘spedizione’ di oltre un milione di dispositivi.

Solo il 5% degli smartphone spediti nel 2017 includeva la tecnologia, ma secondo Counterpoint il numero salirà al 23% entro quest’anno, al 40% l’anno prossimo e al 64% nel 2020. “Sebbene Face ID non sia il modo più comodo per sbloccare un telefono – spiega il direttore della ricerca presso la Counterpoint, Peter Richardson – è comunque adatto per le applicazioni che richiedono maggiore sicurezza, come i pagamenti mobili, e dove la velocità non è una prerogativa”.

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: