Facebook sperimenta negli USA il tasto “downvote”: perchè è diverso dal “non mi piace”

Novità per Facebook. Il social network più popolare al mondo ha deciso di avviare la sperimentazione di un nuovo tasto: si tratta di “Downvote”, una nuova opzione richiesta da molto tempo dagli utenti della piattaforma realizzata da Mark Zuckerberg. Al momento, stando a quanto riportato dal Daily Beast, il nuovo tasto è stato inserito nelle bacheche di alcuni utenti statunitensi, ed è pertanto da considerare “in prova”.

In molti hanno già scambiato “Downvote” per il tanto agognato tasto “non mi piace”, ma Facebook ha tenuto a precisare che si tratta di una cosa ben diversa, come si evince piuttosto chiaramente dalle sue caratteristiche. In sostanza, l’opzione è pensata per permettere agli utenti di motivare il giudizio negativo nei confronti di alcuni commenti: “Stiamo sperimentando su un piccolo gruppo di utenti Usa – ha detto un portavoce di Facebook – una funzione che possa permettere alle persone di darci riscontri ai commenti delle pagine pubbliche”.

Cliccando su “Downvote”, si può etichettare il commento come “ingannevole”, “offensivo” o “fuori tema”, in modo tale da porre un argine anche al fenomeno delle fake news. Inoltre, come spiegato dal portavoce, gli utenti non avranno la possibilità di visualizzare il numero di “Downvote” ricevuti da un commento: quest’ultimo verrà sostanzialmente nascosto agli altri utenti, che dovranno toccarlo per poterlo leggere.

 

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: